Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Nocera Inferiore: da oggi a lavoro percettori Reddito di Cittadinanza individuati da Comune

Inserito da on 4 febbraio 2021 – 03:44No Comment

Il Sindaco: “ L’ avvio dei Progetti Utili alla Collettività rappresenta una opportunità per l’ apparato comunale. 162 cittadini al lavoro sono un ottimo risultato ed è solo l’ inizio”

Stamattina ufficialmente partono i Progetti Utili alla Collettiva per il Comune di Nocera Inferiore.
In totale sono 17 i Progetti presentati ed approvati per un totale di 162 soggetti percettori che da oggi sono ufficialmente in servizio per il Comune.
I PUC approvati sono:
INFORMATIZIAMOCI
CITTADINI RESPONSABILI
SPORTELLO SUAP
SUPPORTO GESTIONE ECONOMICO FINANZIARIO
SETTORE AFFARI GENERALI ED ISTITUZIONALI
DIFFERENZIAMOCI
SENTINELLE DELLA CIVILTA’
SCUOLA SICURA
SCUOLA AL CENTRO
VADO A SCUOLA
A SERVIZIO DELLA CITTA’
IN EUROPA
TUTTI AL PARCO
SORVEGLIANZA E SICUREZZA
IN PROCURA
VERDE CITTADINO
SPORT PER TUTTI
L’ impiego dei percettori del Reddito di Cittadinanza sarà destinato ai Settori comunali per garantire attività di supporto alla Polizia Municipale, attività di sensibilizzazione per l’ufficio Ecologia, attività di manutenzione ordinaria e al verde pubblico, oltre che collaborazione per il supporto alle attività amministrative per i Servizi Sociali ed il Settore Affari Generali. Altri cittadini Percettori del Reddito di cittadinanza sono stati assegnati alle Scuole e alla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore. I soggetti sono stati individuati dai Servizi Sociali tra la platea dei percettori del Reddito di Cittadinanza in considerazione delle singole peculiarità e competenze.
Durante i colloqui preliminari alcuni percettori individuati, non hanno dato disponibilità ad essere impegnati nelle attività dei Progetti Utili alla Collettività, vincolo imprescindibile dalla singola volontà, e sono stati pertanto segnalati per la decadenza del beneficio economico.
Si è in attesa della individuazione di ulteriori nominativi di competenza dell’Agenzia dell’Impiego che ha il compito di segnalare il 50% delle unità necessarie all’attivazione dei progetti approvati.
Nel frattempo si è ritenuto necessario dare l’avvio concreto all’iniziativa, la cui durata è di 12 mesi a partire dalla data di avvio e per un totale di 16 ore settimanali.
Il raggiungimento di questo obiettivo ha visto l’impegno degli operatori dei Servizi Sociali per le complesse e diverse attività amministrative, sotto la guida del Dirigente del Settore Socio Formativo dott. Renato Sampogna ed il confronto costante di quest’ultimo ,con l’Assessore al ramo dott. Antonietta Manzo.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.