Home » Sport

Salerno: CSI, Teresa Falco confermata presidente

Inserito da on 22 gennaio 2021 – 06:09No Comment

Il Comitato CSI di Salerno va avanti nel segno della continuità confermando alla propria guida il presidente uscente Teresa Falco. Si è tenuta infatti giovedì 21 gennaio l’assemblea elettiva per il rinnovo delle cariche sociali al termine del quadriennio olimpico. Trattasi di un mandato caratterizzato da un periodo difficile per lo sport a causa del Covid, in cui è stato riconfermato gran parte del consiglio provinciale. A seguito dell’approvazione del nuovo statuto nazionale CSI, sono cambiati i parametri per le elezioni e per la nomina a consigliere, scendendo così il numero dei posti disponibili da dodici ad otto. Ricopriranno la carica di consigliere i confermati Antonio Andria, Nino Costanzo, Giuseppe Di Lucia, Bruno Nicastro, Giuseppe Ricciardi, ai quali si aggiungono le ‘new entry’ Gianluca Memoli, Andrea Credendino e Fabio Setta. Chiudono la squadra i revisori dei conti Enrico D’Alessio e Roberto Manzo insieme al Direttore Tecnico Pino D’Andrea ed il responsabile della struttura Pattinodromo Ubaldo Toledo. «Dopo un quadriennio così intenso e ricco di successi – ha dichiarato la presidente del CSI Salerno – frenato solo negli ultimi mesi dal Covid, le ambizioni di certo non mancano. Per quanto riguarda il quadriennio appena concluso possiamo evidenziare, oltre ai risultati sul campo il radicamento del CSI nel territorio grazie ad alcune “importanti e produttive alleanze strette con molte realtà del terzo settore del territorio”. A partire dal mondo delle istituzioni, delle fondazioni, che hanno permesso al CSI di sviluppare “l’attività per persone con disabilità, diventando l’ente di riferimento per il Comune di Salerno e spalancando anche le porte del mondo del volontariato e del terzo settore. Ad oggi il CSI è una realtà presente e sempre interpellata all’interno del tessuto associativo provinciale». Sport, attività sociale, sinergie: sono queste alcuni dei punti cardine di questo nuovo quadriennio: «Gli obiettivi sono tanti, dall’organizzazione della attività sportive, il miglioramento degli impianti sportivi che sono gestiti dal CSI Salerno, ribadendo l’impegno nel sociale, con le nostre progettualità e le sinergie già avviate in questi anni. Vogliamo continuare a crescere aumentando il numero di tesserati e società e ampliare l’offerta sportiva non solo a Salerno ma in tutta la provincia. Continuerà sicuramente la collaborazione nel mondo del terzo settore, implementando le relazioni già in essere, ma anche sviluppandone di nuove e costituendo una rete che possa offrire un’offerta sempre più ampia per ogni tipo di utenza. In relazione a ciò non possono mancare i percorsi formativi qualificanti, non per rilasciare attestati con estrema facilità, come spesso si sente, ma sfruttando le competenze degli operatori creare dei percorsi formativi specifici d’avanguardia, come quello in cantiere per gli operatori dei centri ricreativi». La speranza è quella di poter tornare il prima possibile a praticare sport: «Speriamo di ripartire al più presto. Grazie al vaccino speriamo che la situazione epidemiologica possa migliorare in modo da poter riprendere lo sport integrando con nuove forme di sport e socializzazione che abbiamo sperimentato in questi mesi di pandemia. Proprio in relazione a questo lungo periodo di stop – conclude la presidente Falco – il CSI Salerno sarà al fianco delle società fornendo un supporto per la ripartenza, che non deve essere necessariamente e meramente economico, così come riprogrammare rimodulare l’attività sulla base delle esigenze che ci si troverà innanzi alla fine della pandemia».

 


Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.