Home » • Salerno

Salerno: coordinatore comunale Città di Salerno di Autonomi e Partite Iva Vincenzo Giordano “Salerno, città del commercio un deserto”

Inserito da on 9 agosto 2020 – 06:19No Comment

Una volta fiorente città commerciale dove era difficilissimo riuscire a trovare un locale da affittare per aprire un’attività a città cimitero del commercio. Basta fare una veloce passeggiata per le strade e ci si accorge del proliferare dei cartelli “affittasi” e “vendesi”, tante sono le attività chiuse e tante le attività che cercano di resistere ma sono senza avventori, questo anche frutto di scelte amministrative. Il COVID-19 non ha fatto altro che puntualizzare una crisi grave che già era in atto, anche perché l’amministrazione non ha applicato un piano commerciale all’altezza della città. Quale è il progetto Salerno?, Cosa è oggi Salerno?: una città commerciale a quanto pare no, una città industriale certamente no, una città di servizi 2.0 siamo anni luce indietro, forse in minima parte potrebbe essere una città turistica, ma dal dichiararsi città turistica a parole a diventarlo davvero ce ne passa. Chiedo all’amministrazione ed all’assessore al commercio di impegnarsi adeguatamente per sostenere i commercianti e le imprese della zona che stanno affrontando una crisi senza precedenti. La città non può morire perché l’amministrazione non mette in atto un programma di tutela commerciale. Molti si sarebbero fermati qui, io invece mi sento di proporre anche una soluzione che è quella di incentivare la creazione di nuove start-up riducendo la burocrazia comunale (tutto dovrebbe svolgersi nella fase iniziale solo con autocertificazioni), eliminazione per i primi 2 anni di tutti i tributi comunali, per il terzo anno al 50%. Lo scopo è quello di far restare le persone sul territorio e fermare la palese desertificazione imprenditoriale degli ultimi anni. Impegniamoci tutti per dare una nuova fisionomia a Salerno, a far si che gli imprenditori comincino ad investire di nuovo e soprattutto invogliare i nostri giovani a non andare via ma rimanere e combattere per difendere economicamente un territorio di una bellezza senza pari.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.