Home » >> Sanità

Napoli: Federico II, prevenzione tumori cutanei nella terra dei fuochi

Inserito da on 30 luglio 2020 – 06:59No Comment

Il D.A.I. di Sanità Pubblica, Farmacoutilizzazione e Dermatologia della AOU Federico II nell’ambito del Progetto “Programma Attivita’ di implementazione del piano di azione per il contrasto dei roghi dei rifiuti azione salute. (in attuazione della delibera di giunta Regione Campania n.180/2019) in convenzione con l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno ha attivato dal mese di febbraio u.s. l’Ambulatorio Prevenzione dei tumori cutanei nella Terra dei Fuochi presso la U.O.C. di Dermatologia Clinica , Edificio 10, Via Sergio Pansini n 5 nei giorni mercoledì e giovedì dalle ore 9.30 alle 12.30 .

“È noto che la popolazione residente nei comuni della Regione Campania sia stata sottoposta, nel corso degli anni, ad un effetto combinato di diversi fattori di rischio: stile di vita (fumo, alimentazione squilibrata, ecc.), e inquinamento delle diverse matrici ambientali. In tale popolazione, tale effetto provoca un aumento della suscettibilità alle patologie cronico-degenerative tra cui il melanoma cutaneo – afferma la Prof.ssa Triassi, Direttore del Dipartimento di Sanità Pubblica- Dal momento che l’incidenza del melanoma è in continuo aumento, trovare target prognostici e terapeutici è un obiettivo cruciale nella lotta contro questo tipo di tumore”.
“Tale iniziativa ha l’obiettivo di focalizzare l’attenzione sui fattori di rischio ambientali che determinano l’aumento dell’incidenza del melanoma. Dall’avvio del progetto- spiegano i Proff Massimiliano Scalvenzi, responsabile della UOSD di Prevenzione del Melanoma e delle altre Neoplasie Cutanee e Dermatochirurgia e Gabriella Fabbrocini, Direttore della UOC di Dermatologia Clinica– presso l’Ambulatorio Generale della nostra Clinica sono state individuati 1430 pazienti con lesioni cutanee sospette e di questi ben 879 provengono da zone a rischio”.
“Inoltre sempre nell’ottica della sorveglianza sanitaria e per favorire la promozione della cultura della prevenzione su soggetti residenti in Campania, in aree con criticità ambientali , abbiamo pensato di attivare anche l’iniziativa “La visita sospesa” ovvero un massimo di 10 visite gratuite al giorno secondo il calendario del suddetto Ambulatorio – conclude la Prof.ssa Maria Triassi – E’ innegabile che Napoli e la Campania sono terre con evidenti criticità ma anche luoghi in cui la solidarietà e la generosità la fanno da padrone e promuovendo progetti di prevenzione ad hoc siamo certi di poter ridurre in maniera significativa la morbilità per tumori cutanei”
Le modalità di accesso e prenotazione sono le seguenti:

• Per visita con impegnativa: invio email indicando il cap di provenienza ed allegando a cldermat@gmail.com
• Per “visita sospesa”: invio email con oggetto “richiesta visita gratuita” (tale prestazione sarà effettuata solo se rientrerà nel numero previsto per la giornate) e sarà esclusivamente per coloro che provengono dal territorio individuato come Terra dei Fuochi.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.