Home » > BENESSERE GIOVANI

Esame di Maturità 2020 pessimo? Parola agli alunni!

Inserito da on 4 luglio 2020 – 00:00No Comment

Angelo Capuano

Abbiamo proposto un sondaggio a 250 studenti salernitani. Il 17% ritiene l’Esame di Stato 2020 assolutamente fallimentare.

A provocare l’insoddisfazione dei maturandi sono innanzitutto le comunicazioni confusionarie ministeriali: circa l’80% ritiene che le dichiarazioni caotiche del ministro Azzolina abbiano determinato un clima di incertezza e precarietà. Numerose inoltre le lamentele degli insegnanti per l’estrema lentezza nell’elaborazione delle modalità.

Pieno appoggio, al contrario, viene dato alla scelta di eliminare prima e seconda prova in favore di un maxi-orale che le riassuma. Difatti la quasi totalità degli intervistati sostiene che effettuare le due prove in presenza, nel rispetto delle distanze di sicurezza, avrebbe richiesto troppo tempo.

Grande merito va dato ai professori che prima si sono adattati alla didattica a distanza e poi hanno svolto gli esami in condizioni inedite e speciali. Il 75% degli studenti sottolinea come i docenti siano stati molto comprensivi durante tutto il periodo di quarantena e, soprattutto, durante gli esami.

“I professori hanno dimostrato grande empatia, – dichiara un intervistato – molti di loro si sono rivelati estremamente pazienti nello spiegare dettagliatamente le modalità d’esame, che avevano confuso molti. Inoltre all’esame nessuno di loro ha preteso troppo da noi; in generale hanno evitato domande troppo complicate e si sono basati soprattutto sul percorso scolastico di cinque anni.”

Infine la stima più significativa.

Il 45% ritiene la Maturità 2020 soddisfacente, il 20% semplicemente sufficiente ed il restante 35% giudica l’esperienza negativa sotto molti aspetti. Il punto più criticato è certamente l’assegnazione del punteggio finale: sono numerosi gli studenti che considerano l’esame falsato perché basato solamente su un orale di un’ora, troppo poco per giudicare uno studente.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.