Home » Senza categoria

Fondazione La Città del Futuro: 12 studenti protagonisti del Parlamento Europeo

Inserito da on 16 giugno 2020 – 00:04No Comment

La Fondazione La Città del Futuro indice il bando per la partecipazione al Progetto Eastwest Online Model European – Edizione Virtuale. Diventa un protagonista del Parlamento Europeo. L’iniziativa è rivolta a dodici studenti di età compresa fra i sedici ed i diciotto anni, che potranno proporre la propria candidatura entro e non oltre il prossimo 19 giugno alle ore 11:00. Gli interessati dovranno inviare un video di massimo due minuti all’indirizzo fondazionelacittadelfuturo@gmail.com, indicando quali sono le rispettive attitudini e quali i fatti di politica internazionale che hanno destato la propria attenzione negli ultimi mesi. La breve presentazione dovrà avvenire in lingua inglese, come l’intero corso di cui eventualmente potrebbero beneficiare le ragazze o i ragazzi che verranno selezionati. Oggetto delle lezioni, che si articoleranno in quattro webinar online, sarà la simulazione del funzionamento delle principali istituzioni dell’Unione Europea. Agli incontri virtuali prenderanno parte, fra gli altri: David Sassoli, Presidente in carica del Parlamento Europeo, ed Enrico Letta, ex Primo Ministro Italiano e Presidente dell’Istituto Jacques Delors di Parigi. Entusiasta il Presidente della Fondazione Giuseppe Lanzara, che così ha commentato l’iniziativa: “Daremo l’opportunità di partecipare gratuitamente a un corso di spessore, che valorizza e riconosce il ruolo cruciale delle Istituzioni, a cui i giovani devono essere avviati fin da subito. Istruzione e formazione sono le basi inattaccabili di una società democratica e destinata allo sviluppo per tutti”. “Un plauso a Giuseppe Scognamiglio, membro del Comitato Scientifico, Ministro Plenipotenziario, Fondatore e Presidente di Eastwest European Institute”, ha aggiunto il Fondatore di La Città del Futuro Vincenzo Gigante. “Grazie al suo contributo ed a quello di altre personalità illustri del mondo della cultura, consegneremo a dodici studenti la possibilità di conoscere il Parlamento Europeo e di viverne da vicino dinamiche e prassi. Le Istituzione devono essere vicine ai cittadini, soprattutto a quelli più giovani e motivati”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.