Home » • Salerno

Salerno: II ediz. Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro, in digitale

Inserito da on 10 giugno 2020 – 06:22No Comment

La Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro diventa “virtuale” II edizione 25-26-27 giugno in modalità digitale con lancio piattaforma di matching tra domanda e offerta di lavoro e formazione www.BFMLonline.it .Grazie ad oltre 3 mila partecipanti registrati nella I edizione tenutasi ad aprile 2019 (tra cui studenti, professionisti, imprenditori, lavoratori in cerca di formazione specialistica e aggiornamento delle skill professionali), a un’audience complessiva di oltre 2 milioni di utenti, e alla presenza di oltre 20 tra enti di formazione e APL della Campania, e numerosi partner istituzionali, associativi e mediatici (si allega il report della I edizione), la Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro è diventata in meno di un anno un brand di riferimento in Campania e nel Mezzogiorno sui temi della formazione e del lavoro. La manifestazione, promossa dall’associazione no-profit Centro Studi Super Sud e organizzata da Gruppo Stratego, si è segnalata tra le più importanti sul territorio relativamente a questi settori, in grado di agevolare il matching tra domanda e offerta di lavoro e fornire agli studenti delle scuole superiori e delle università utili strumenti per l’orientamento e la crescita professionale. La crisi sanitaria ed economica del Coronavirus ha fermato tutti gli eventi programmati da marzo 2020. Tra questi anche la Borsa, che si sarebbe dovuta tenere ad aprile 2020 per la seconda volta consecutiva negli spazi dell’Ex Tabacchificio Centola di Pontecagnano, in provincia di Salerno, predisposti per accogliere stand espositivi, palchi per seminari e presentazioni, e un angolo riservato per l’hackathon, la challange lanciata da tre aziende ad oltre 70 studenti. La novità più importante della II edizione sarebbe stata la presentazione della piattaforma digitale “BMFL online”, già sviluppata e pronta all’utilizzo, capace di favorire l’incontro tra la domanda e l’offerta di lavoro e di formazione, rivolta a chi è alla ricerca di corsi di formazione e annunci di lavoro e a chi li offre, ovvero gli Enti di Formazione e le Agenzie per il lavoro ed alle aziende per la ricerca di personale specializzato e non da inserire nel mondo del lavoro. In virtù della riconoscibilità del brand, delle numerose partnership a livello locale e nazionale sviluppate dall’organizzazione, della possibilità di lanciare una piattaforma unica in Italia per come è stata pensata e per completezza e funzionalità, e delle numerose adesioni già ottenute da Enti di Formazione e APL, si è pensato di promuovere una II edizione della Borsa della Formazione e del Lavoro in modalità totalmente digitale. Un vero e proprio evento virtuale della durata di tre giorni e una vetrina delle novità sul mondo del lavoro e della formazione alla luce del rapido cambiamento di scenario a seguito della crisi del Coronavirus. Ancora di più al centro dell’iniziativa gli Enti di formazione e APL, protagonisti dei nuovi processi di inserimento lavorativo e filtro necessario tra le istanze delle Istituzioni e la base di persone in cerca di occupazione o perfezionamento professionale. L’idea La Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro virtuale, in programma a giugno 2020, sarà un format innovativo per il panorama degli eventi a livello nazionale. Il primo evento digitale “cross mediale” in Italia dell’era Covid-19 legato alle tematiche del Lavoro e della Formazione. Il format prevede tre giornate (dal giovedì mattina al sabato, 25/26/27 Giugno 2020), suddivise in dirette live, webinar e workshop, alla presenza di attori istituzionali e stakeholder, collegati a distanza mediante tecnologia digitale, e sollecitati sulle novità introdotte a seguito dell’emergenza del Coronavirus, su nuovi scenari e prospettive, con focus specifici sui settori produttivi più penalizzati e quindi bisognosi di un approfondimento. L’evento si rivolge a studenti, di scuole superiori e universitarie, persone in cerca di occupazione, lavoratori in cerca di formazione specialistica, professionisti e imprenditori, per fornire una panoramica sul mondo della formazione e del lavoro in Campania e in Italia nella fase post Covid, illustrare nuovi strumenti tecnologici (come la piattaforma BMFL online), e le opportunità offerte da Enti di formazione e APL (bandi, gare, corsi, ecc..). Gli utenti potranno seguire tutti gli appuntamenti del programma, attraverso i canali social della Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro (pagine Facebook, Linkedin, Instagram e Youtube) oppure attraverso le pagine social e i canali tv dei media partner del progetto stimati in circa 50 tra Tv, radio e siti web d’informazione. I principali appuntamenti della Borsa online saranno disponibili per tutti gli interessati (stimata un’audience non inferiore al milione di contatti digitali per giornata di evento), che potranno condividere le dirette, interagire con i relatori e chiedere maggiori informazioni e chiarimenti. La “cross medialità” dell’evento, ovvero la capacità di mettere in connessione più mezzi di comunicazione, darà la possibilità di far diventare l’evento Borsa un’unica piattaforma virtuale con un’ampia audience mediatica. Una piattaforma che avrà come sponda tecnologica per il matching tra domanda e offerta di lavoro, la BMFL online. L’evento prevede la partecipazione dei principali stakeholder e figure istituzionali del panorama nazionale (tra gli altri sono stati invitati a partecipare: presidente della Regione Campania, Assessore alla Formazione, Assessore al Lavoro, Ministro del Lavoro, Ministro dell’Istruzione, Presidente di Fonditalia, Presidente di Fondirigenti, Presidente Confindustria Nazionale, Presidente nazionale Federalberghi, presidente dell’INPS, ecc. ). Il Piano di comunicazione e il programma La Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro digitale sarà supportata da un piano di comunicazione dedicato, capace di promuovere l’evento su tutti i mezzi di informazione e amplificare l’audience complessiva. Si prevede una conferenza stampa di presentazione 7 gg. prima dell’evento. La conferenza stampa, realizzata in modalità virtuale attraverso una piattaforma di streaming, vedrà la partecipazione dei referenti dell’evento e dei principali stakeholder. La conferenza stampa sarà trasmessa dai media partner di progetto. La prima giornata della Borsa si aprirà con una sessione di 2/3 ore (dalle 10 alle 13 ca.) con gli interventi istituzionali. Il pomeriggio, dopo i telegiornali, a partire dalle ore 15 saranno disponibili i webinar con professionisti ed esperti. Si affronteranno temi quali autoimprenditorialità, alla presenza di attori istituzionali e casi di successo – giovani imprenditori, skill più richieste nel mercato del lavoro post Covid, professionalità nei settori più colpiti dall’emergenza (turismo, ristorazione), settori in crescita come la digitalizzazione, nuova fruizione di beni culturali, ecc.. Il secondo giorno sarà dedicato, al mattino, alle presentazioni degli Enti di Formazione e Apl, alla loro riorganizzazione post Covid, alle attività messe in campo, alle opportunità di formazione specialistica e alle opportunità lavorative. Insomma una fotografia di un settore come quello della formazione trainante nella fase di rilancio del nostro Paese. Il tutto sarà trasmesso in diretta da tutti i media partner del progetto, nella logica cross mediale che accompagnerà l’intero evento digitale. Durante le presentazioni, i relatori degli enti e Apl potranno rispondere alle domande degli utenti e alle loro curiosità. Il pomeriggio, sempre a partire dalle 15 e fino alle 18, proseguiranno i webinar della Borsa Mediterranea della Formazione del Lavoro. Il terzo giorno, sabato mattina, ci sarà la chiusura del programma con le premiazioni virtuali e l’assegnazione del bollino, in modalità telematica (per applicazione sui propri materiali di comunicazione), “Top Company BMFL2020”, alle aziende che si sono distinte durante l’emergenza del Coronavirus per le buone prassi attivate a favore della comunità oppure a tutela di dipendenti e loro famiglie. Nel pomeriggio si prevede l’organizzazione di una conferenza in live streaming con autorevoli relatori che si confronteranno su quando prodotto e realizzato durante la tre giorni e sulle strategie future da poter mettere in campo per il settore della formazione e del lavoro. Uno spaccato della Campania e dell’Italia produttiva che non si è arresa alla crisi, ma che vuole ripartire dal valore e dal concetto di rete, lo stesso che promuove la Borsa Mediterranea della Formazione e del Lavoro sin dalla sua nascita.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.