Home » • Salerno

Salerno: Commissione Trasparenza comunale, richiesta annullamento bando per lotti di manutenzione per cui concorrono cooperative sociali”

Inserito da on 5 giugno 2020 – 06:06No Comment

A seguito dell’incarico conferitoci della commissione trasparenza presieduta dall’avvocato Cammarota di occuparci, nella qualità di relatori, della vicenda che riguarda le cooperative affidatarie di servizi dal comune di Salerno, abbiamo prodotto una prima relazione in riferimento a taluni bandi, che hanno imminente scadenza, per l’assegnazione di alcuni lotti relativi alla manutenzione del verde pubblico. Abbiamo dimostrato nella suddetta nota inoltrata all’attenzione del Presidente e, per suo tramite, dell’intera Commissione,  che il bando, per come strutturato, appare assolutamente peggiorativo nelle condizioni rispetto a quello precedente, sulla cui base   si affidarono i servizi agli attuali gestori. Si  parte, infatti,  da un numero inferiore di dipendenti rispetto a quelli attualmente dichiarati, oltretutto con un numero di ore e di giorni di lavoro notevolmente ridotti, mantenendo tuttavia inalterato il costo attualmente sostenuto (€200.000 per lotto). Ciò ha indotto i relatori a proporre alla commissione di richiedere all’amministrazione di bloccare nell’immediato il bando in essere e di trasferire cantieri e lavoratori alla società partecipata Salerno Pulita.  Si riuscirebbe, infatti,  a gestire, in tal modo, i servizi ai costi attualmente impegnati ed a mantenere l’attuale livello occupazionale, liberando i dipendenti da una condizione di perenne  precarietà e, probabilmente,  anche di inconsapevole  sudditanza psicologica. Con soddisfazione abbiamo registrato che la  Commissione Trasparenza a larga maggioranza, con qualche astensione ed il voto contrario del solo collega Polverino, ha approvato la nostra proposta ed ha  trasmesso agli uffici competenti l’indirizzo politico di bloccare il bando e di avviare le procedure necessarie a rendere Salerno Pulita gestore unico dei servizi attualmente affidati al “sistema” delle cooperative sociali. Se l’amministrazione seguirà tale indirizzo, potremo, finalmente , dare risposte soddisfacenti alle istanze ed alle esigenze di tanti lavoratori, mantenendo gli attuali livelli occupazionali, restituendo loro dignita’, stabilità e “liberta’” e riuscendo, nel contempo, attraverso il gestore unico, ad ottimizzare l’utilizzo del personale su tutti i vari  cantieri, migliorando i servizi offerti e contenendo i costi. Si tratterebbe di una svolta storica per lavoratori, dopo anni di sacrifici ed impegno che dovrebbe, oltretutto, incontrare necessariamente  il favore degli stessi amministratori delle cooperative, a partire dai Presidenti delle stesse, nella misura in cui non dovrebbero avere alcuno scopo di lucro.

I consiglieri comunali
Roberto Celano
Giuseppe Ventura

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.