Home » • Salerno

Salerno: consigliere provinciale Celano su gara impianto compostaggio Battipaglia

Inserito da on 28 maggio 2020 – 05:50No Comment

Spiace che in campagna elettorale possano accettarsi racconti favolosi come fossero realtà  e ripetere paradossali sciocchezze, soprattutto quando le stesse sono smentite da fatti incontrovertibili. Pochi giorni fa i consiglieri provinciali di maggioranza hanno respinto un emendamento di FI che avrebbe impedito che il piano regionale, in cui è previsto la realizzazione dell’impianto di compostaggio allo Stir confermato nel corso del consesso dal dirigente all’ambiente (come facilmente evincibile dai filmati), avesse potuto “derogare” ad una delibera che dichiara Battipaglia area inidonea ad ospitare i rifiuti. Goffamente qualche amministratore comunale si è poi spinto a difendere la mancata approvazione dell’emendamento e, dunque, un atto contrario all’interesse della città, sostenendo che una mozione non possa essere retroattiva (dimostrando di non conoscere la differenza tra mozione ed emendamento e neppure altro!) e, dunque, arrendendosi di fatto alla decisione di realizzare altri impianti sovracomunali in città. Oggi qualche altro amministratore si affretta a ripetere falsità alla ricerca del consenso. Se ciò che si riferisce fosse vero, allora l’Eda dovrebbe  immediatamente revocare l’esito della gara per la realizzazione dell’impianto presso lo Stir, la regione dovrebbe modificare subito, nell’immediato, il piano regionale dei rifiuti escludendo Battipaglia da ogni possibile ipotesi di realizzare l’impianto ed il Comune di Battipaglia avrebbe beneficio ad impugnare la delibera per chiedere l’eliminazione di una deroga, palesemente illegittima, che avremmo voluto abrogare con un emendamento e che comporta il rischio di annullamento dell”intera deliberazione nel caso di ricorso di privati. Capiamo le difficoltà di chi deve barcamenarsi tra l’interesse della città e la sudditanza al sistema deluchiano. Battipaglia ha bisogno di fatti e non di “chiacchiere” riferite. Il vice Sindaco Cappelli ha possibilità di chiedere  e promuovere atti concreti. Lo faccia evitando di ergersi a megafono di promesse poco credibili e, finora, smentite da fatti e dichiarazioni ufficiali.  La politica ha bisogno di fatti e concretezza. Di chiacchiere ne sentiamo già fin troppe il venerdì!
Roberto Celano – consigliere provinciale

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.