Home » Varie

Racconti Africani: in cerca di una moglie

Inserito da on 8 aprile 2020 – 00:00No Comment

Padre Oliviero Ferro

Si racconta che un giovane celibe se ne andò in una regione vicina per cercare moglie, portando con sé i beni che gli zii materni avevano potuto riunire: pezze di stoffa, capre e tutto ciò che era necessario. Entrando una sera in un villaggio, chiamato Masagasaga, vi trovò tutto in ordine e così decise di scegliersi la sua sposa. Prese alloggio da una vecchia e le disse: “Nonna, se tu mi vedi qui, è perché sono venuto a cercare moglie””. La vecchia, avendo visto e apprezzato, gli disse: “Se tu dici la verità, tu troverai ciò che desideri”.

Al mattino presto, tutte le ragazze del villaggio si misero in fila, vestiti dei loro abiti più belli. Il nostro giovane le passò in rivista e ne scelse una, la più piccola, che gli piacque fin dal primo sguardo. Diede la dote che aveva portato e se ne andò con la sua nuova sposa. Essa divenne incinta e mise al mondo un bambino che chiamò Mumanga. Divenne grande, abile nell’arte della caccia e ogni sera offriva la sua preda al padre. Dopo poco tempo, la madre divenne gelosa al punto di odiare suo marito e così decise di avvelenarlo. Una sera, al suo rientro nel villaggio, si mise a tavola e come ne aveva l’abitudine, invitò Mumanga a raccontargli le sue avventure di caccia. La donna portò loro un primo piatto di cibo, preparato come d’abitudine. Quando Mumanga se ne fu andato, lei si avvicinò al marito e gli disse: “Ho visto che questo piccolo pasto non è stato capace di soddisfare un uomo robusto come te; eccone un altro che ti farà felice”. Ora, in quel piatto, che si chiama kaninyungu (cibo particolare), la donna ci aveva messo del veleno. Il marito lo mangiò, se ne andò a dormire e si svegliò con dei violenti mal di pancia e morì il giorno dopo. L’inchiesta degli indovini accusò il kanynyungu e la donna gelosa, lontana dall’ottenere ciò che aveva cercato, fu cacciata via dal villaggio dal suo stesso figlio.

E come dice il proverbio “tu puoi riunire e versare la dote, ma non credere di essere tranquillo; ci saranno delle conseguenze”. Insomma: tu cerchi di fare in fretta a versare la dote per una ragazza che ti mostra solo il suo migliore profilo. Ma, una volta, maritato, aspettati a dei problemi che tu non ti aspettavi.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.