Home » Sport

Salernitana vince con Cosenza e scala posizioni in classifica in prospetto play off

Inserito da on 27 gennaio 2020 – 00:06No Comment

Roberto Trucillo

Partita decisa tutta nel primo tempo tra Salernitana e Cosenza. Ha vinto la squadra granata con il risultato di 2-1 grazie alle reti messe a segno da Lombardi e Akpa Akpro che sono stati anche i migliori in campo.

Il match si è aperto in maniera favorevole al Cosenza che con un colpo di testa di Asencio su calcio piazzato, al 14° minuto di gioco, è passato in vantaggio inaspettatamente. Il calciatore silano nella circostanza si è appoggiato irregolarmente sulle spalle di Migliorini, ma sia i difensori avversari sia Micai non sono stati comunque esenti da colpe.

La squadra allenata da Ventura ha risentito molto della rete avversaria e per circa 15 minuti non è riuscita a reagire efficacemente. Poi al 31° una giocata vincente di Lombardi, che dopo uno slalom tra diversi avversari ha trafitto Perina con un rasoterra, ha dato il là alla rimonta granata.

A un minuto dal termine della prima frazione di gioco, in seguito ad una triangolazione ed una azione personale vincente di Akpa Akpro la Salernitana ha ribaltato il risultato passando in vantaggio.

Il Cosenza non si è arreso ed ha venduto cara la pelle, riuscendo a creare qualche azione da gol sia nel primo, sia nel secondo tempo, ma la retroguardia avversaria e Micai ci hanno messo sempre una pezza.

Anche la Salernitana ha creato occasioni da rete in alcune circostanze, ma nel complesso non ha avuto continuità ed intensità ed ha rischiato di farsi rimontare dai volitivi avversari. La squadra granata, inoltre, nella seconda frazione di gioco è riuscita a realizzare, in ripartenza, il terzo gol con Kiyine ma l’arbitro ha annullato per fuorigioco. L’esterno sinistro si trovava, però, al momento del lancio, prima della linea di centrocampo e quindi il gol sembrerebbe regolare.

Ventura ha schierato nuovamente la squadra con il modulo 3-5-2, dopo i positivi riscontri dello schieramento con la difesa e il centrocampo a quattro. Ha fatto il suo esordio nel reparto arretrato Aya, che ha rilevato all’inizio del secondo tempo Karo, e si è subito calato nel ruolo con animo combattivo.

Detto delle prestazioni convincenti di Lombardi, incontenibile sulla fascia destra, e Akpa Akpro, motorino inesauribile del centrocampo con qualità e quantità, ha deluso Kiyine sulla fascia sinistra, piuttosto abulico e poco concentrato, ed ha fornito una prestazione poco convincente Di Tacchio davanti alla difesa, perdendo molti palloni e partecipando con poco costrutto alla manovra in fase di costruzione di gioco.

Entrambi, però, sono rientrati in squadra dopo un periodo di assenza da titolari e quindi vanno rivisti in condizioni di forma migliore. Il loro apporto è stato fin qui positivo e una prestazione sottotono non può rappresentare un campanello d’allarme.

Ottima anche la prestazione di Jaroszynski che tra i tre difensori centrali è sembrato quello più risoluto e determinato. Per il resto, prestazioni sufficienti per tutti, con qualche indecisione di troppo nel reparto difensivo e poca incisività per quello offensivo.

La Salernitana, grazie a questi tre punti ed ai concomitanti risultati delle dirette concorrenti per i play off, si trova ora al quarto posto in classifica a ridosso di Pordenone e Crotone, rispettivamente seconda e terza forza del campionato. La mission di Ventura sta procedendo nella direzione auspicata.

 Salernitana – Cosenza 2 – 1

Reti: 14’ pt Asencio (C), 31’ pt Lombardi, 44’ pt Akpa Akpro (S).

Salernitana: Micai, Migliorini, Djuric, Kiyine, Di Tacchio, Gondo, Karo (1’ st Aya), Akpa Akpro, Jaroszynski, Lombardi (38’ st Kalombo), Dziczek. All. Gian Piero Ventura

A disposizione: Vannucchi, Billong, Curcio, Jallow, Morrone, Maistro, Heurtaux, Giannetti.

Cosenza: Perina, Corsi, Capela, Idda, Broh, Asencio (30’ st Baez), Machach, Legittimo (33’ pt D’Orazio), Trovato (1’ st Monaco), Bruccini, Riviere. All. Piero Braglia

A disposizione: Quintiero, Saracco, Pierini, Carretta, Schiavi, Sciaudone, Greco, Bittante.

Arbitro: Daniel Amabile di Vicenza.

Assistenti: Marcello Rossi (sez. Novara) – Mattia Scarpa (sez. Reggio Emilia).

IV Uomo: Giovanni Ayroldi (sez. Molfetta).

Ammoniti: Karo, Akpa Akpro (S), Riviere, Idda (C).

Angoli: 3 – 7

Recupero: 1’ pt, 4’ st. – Spettatori: 8175

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.