Home » Sport

Angri City – Giallo Bleu di Gragnano uniti contro Parkinson

Inserito da on 19 gennaio 2020 – 00:56No Comment

Gran bella prestazione dell’Angri City che ha liquidato con un secco 3-1 i giallo e bleu di Gragnano e si porta a soli tre punti dal primo posto che la squadra di mister Rega spera di raggiungere il più presto possibile. Prima di parlare della cronaca e delle interviste ci sembra opportuno sottolineare il bel gesto del Presidente della squadra ospite che ha regalato la sua maglietta all’addetto stampa del City, Francesco D’Antuono, che ormai da 15 anni convive con il Parkinson e che colleziona magliette esclusivamente delle squadre dilettanti. Un bel gesto di sport che dimostra che anche nel calcio esistono ancora valori e sensibilità.

La cronaca.

Parte forte il City che gioca molto sulle fasce dove si trovano a loro agio De Marinis e Attianese i quali mettono in area un infinità di palloni che nessuno degli avanti del City riesce a capitalizzare.  Al 20’ un tiro di D’Antonio colpisce in pieno la traversa e ritorna in campo tra i piedi di Sessa, lesto a tirare ma il portiere para e terra. Il primo tempo vede praticamente inoperoso il portiere del City Ciummo.

Nel secondo tempo al 10’ il City passa finalmente in vantaggio. Punizione perfetta di Padovano per la testa del bomber Mirko Testa che la devia quel tanto che basta per superare il portiere. Al 25’ gli ospiti giungevano al pareggio con un tiro senza velleità che veniva deviato sotto misura da un giocatore del city e che si insaccava rendendo vano l’intervento dell’ottimo Ciummo

Al 28’ ci pensa Palma a riportare in vantaggio il City. L’attaccante raccoglieva un cross magistrale di Attianese dalla sinistra e di testa insaccava portando così in vantaggio il City. Infine il 3-1 al 90 con una bella punizione a giro dell’ultimo arrivato, Cirillo. Bruno Rega, allenatore del City Angri, ha analizzato la vittoria ottenuta contro i Giallo Blu di Gragnano (3 – 1 il risultato finale): “È stata una partita che ci ha fatto capire che siamo forti. Abbiamo vinto meritatamente contro una squadra forte. Vuol dire che questi ragazzi stanno crescendo in modo esponenziale”.

Ci è mancata un po’ di qualità nel primo tempo, serve maggiore qualità nell’ultimo passaggio”.

Nel secondo tempo siamo stati più concreti e abbiamo vinto. Adesso mi godo la giornata di riposo e da martedi si pensa alla Fidelis Agro.” Tutti vogliono riscattare la brutta sconfitta dell’andata, ma il mister butta acqua sul fuoco: “E’ una partita come le altre, dobbiamo giocare per vincere e per vincere bisogna fare un gol in più dell’avversario e per fare un gol più dell’avversario ti devi allenare bene e con costanza”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.