Home » > Primo Piano

E’ Nato Gesù!

Inserito da on 25 dicembre 2019 – 09:41No Comment

di Rita Occidente Lupo

E’ Natale! Uggioso, incerto il cielo. Ma è Natale. Un’aria che strizza melanconia, con il cielo plumbeo sulla città, ancora assorta dai cibi della vigilia. Dal tradizionale baccalà, alle insalatine di rinforzo. Dalle vongole strapazzate, ai calamaretti fritti. Un Natale che in ogni caso si consuma tra speranze e rimpianti. Perchè, in fondo, a Natale, più che soffermarsi oltre qualche attimo dinanzi al mistico presepe di Greggio, si corre già con la mente al Capodanno. Pensando al tour di “fatiche” che le Festività impongono. Tra shopping e pranzetti, invitati e pacchetti. Visite e panettoni. Forse varrebbe la pena di recuperare il Natale nella sua piena dignità. Non mistificandola con bombardanti leccornie nè con mille spesucce che sebbene in austerity, fanno la loro parte. Anche in miniatura, per la gioie commerciali, sempre più in picchiata per le vendite! Forse, a Natale, varrebbe anche la pena di pensare un po’ al vero senso della vita. Se in fondo dev’essere una corsa matta per raggiungere qualcosa. Raramente qualcuno senza interessi! Se deve tramutarsi giocoforza in un appiattimento nostalgico, rivisitato solo nella fase adolescenziale per l’incanto di un Bambinello. Se deve sconfinare nella meraviglia di un Evento, ormai triturato. Natale! Cappellini rossi scintillanti e luccichii all’abete artificiale, luminarie impazzite e vetrine addobbate, carellata di pietanze e strenne accattivanti. Ma forse il Natale è tutt’altro. Un modo di guardare alla vita, attraverso una Grotta. Per soffermarsi sull’  esistenza, nel contemplare un Mistero tuttora inspiegabile. Una rinascita del cuore, per guardare senza specchi deformanti alla vera essenza delle cose. Filtrando l’umanità di ognuno, che spesso costa, attraverso quell’amore che ci viene dal Bimbo di Betlemme! Davvero impegnativo vivere il Natale! Faticoso, ma non impossibile! In fondo, gli angeli augurano la pace agli uomini di buona volontà. A coloro che ce la mettono tutta nell’andare avanti seguendo la luce della cometa. E noi, cerchiamo di non perderla d’occhio! Auguri!

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.