Home » Sport

Arechi Calcio, stop con capolista, bianco granata reggono 1 tempo poi subiscono ospiti in 10

Inserito da on 15 dicembre 2019 – 00:32No Comment

Si ferma la striscia positiva dell’Arechi Calcio, superato dalla capolista Montecorvino Pugliano al termine di una partita ricca di emozioni e decisa dall’inferiorità numerica subita dai bianco granata per l’espulsione di capitan Vincenzo Di Muro, nel finale del primo tempo.

PRIMO TEMPO – L’Arechi Calcio con le assenze di Alessandro Bottari, Mario De Chiara e Raffaele Sica non rinuncia al gioco offensivo e affronta a viso aperto la capolista Montecorvino Pugliano. Dopo una prima parte di gioco dove entrambe le formazioni sembrano volersi prendere le misure, sono i padroni di casa a macinare azioni con buone trame di gioco del duo Scarpinati-Ceresoli e con qualche sortita di Giovanni Califri sulla sinistra.

Le occasioni ghiotte l’Arechi le produce su calcio piazzato, prima un corner dalla sinistra calciato da Amedeo Ceresoli con Ivan Romano in sforbiciata anticipato da La Rocca di un soffio ad un passo dalla porta, poi con una punizione di Luca Naddeo che non trova pronti i compagni con la palla che si perde sul fondo. L’Arechi Calcio ci crede e dopo aver concesso agli avversari una punizione dal limite calciata sopra la traversa da Lamberti, torna a macinare azioni.

Al 29esimo Luca Naddeo si inserisce bene e mette in mezzo, La Rocca prolunga, sulla palla si fionda Ivan Romano che di prima serve Armando Scarpinati subito attaccato da tre avversari, sul capovolgimento di fronte repentino il Montecorvino Pugliano passa con Tolino, bravo e freddo a concretizzare la prima vera occasione ospite. Passano due minuti e il Montecorvino Pugliano trova la seconda marcatura con D’Ambrosio servito in area di rigore da Lamberti ancora a suggello di un contropiede perfetto.

L’Arechi Calcio non ci sta e dopo il tremendo uno-due, ci prova con Ivan Romano da fuori area ma la conclusione è alta e ancora con il centrocampista su punizione due minuti dopo, ma Amendola controlla. Il gol è nell’aria e al 35esimo una sponda di Armando Scarpinati su un traversone di Luca Naddeo consente a Francesco Cannoniero di colpire di testa e scavalcare Amendola in uscita, a nulla serve il tentativo di La Rocca sulla linea, la palle è in rete.

L’Arechi Calcio prova a sfondare ancora con il duo Scarpinati-Ceresoli ma proprio nel miglior momento dei padroni di casa, al 39esimo il Montecorvino Pugliano avrebbe l’occasione di chiudere la partita con Di Vece bravo a recuperare la sfera sulla sinistra e a scavalcare la difesa bianco granata, trovando Lamberti pronto a voltare verso la porta di Antonio Gaudino. Vincenzo Di Muro nel tentativo di opporsi alla ghiotta occasione stende il numero dieci avversario e viene spedito anzitempo negli spogliatoi con l’Arechi Calcio costretto a continuare in inferiorità numerica.

L’Arechi Calcio non arretra e anzi trova la rete del pari su un calcio di punizione calciato da Luca Giannattasio sul quale si fionda Amedeo Ceresoli che sigla di testa la sua prima rete con la casacca del principe longobardo e regala il momentaneo pari ai suoi.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa la trama della partita non sembra cambiare, gli ospiti sono costretti a sostituire Amendola per un problema muscolare, ma trovano con un pizzico di fortuna la rete del 3 a 2 su un disimpegno leggero di Antonio Gaudino che nel tentativo di servire un compagno, viene intercettato da Di Vece, il numero otto scavalca il portiere con un pallonetto che si stampa sul palo, sulla ribattuta Tolino insacca e riporta avanti i suoi.

Gli uomini di mister Ruben Romano nonostante l’inferiorità non ci stanno e tornano ad affacciarsi nell’area avversaria producendo alcuni traversoni grazie alla vivacità di Armando Scarpinati sicuramente il più pericoloso dei suoi e con alcune sortite di Amedeo Ceresoli e Giovanni Califri, ma i tentativi dei bianco granata non impensieriscono il numero 12 Di Lisi. Al 58esimo Amedeo Ceresoli si ritrova servito a pochi passi dalla porta dopo una buona azione sulla destra ma spara alto.

Al 60esimo mister Ruben Romano prova il tutto per tutto e manda in campo Gennaro Porcaro al posto di Giovanni Califri, avanzando Luca Naddeo e due minuti dopo proprio Porcaro ci prova da fuori ma il suo tiro non trova la porta. Al 65esimo un lancio a tagliare la trequarti dell’Arechi Calcio aziona Gallo che vince un rimbalzo con lo sfortunato Domenico Di Vece e offre a Tolino la palla del 4 a 2.

L’Arechi Calcio è ferito mortalmente ma continua a giocare a testa bassa, prima con una conclusione di Francesco Cannoniero, poi ancora con Gennaro Porcaro e poi con Luca Naddeo ma l’ultimo ad arrendersi è Armando Scarpinati che prova a mettere la firma sul tabellino e a riaprire la gara, liberandosi sulla sinistra e concludendo con un tiro a giro che supera Di Lisi ma la traversa gli nega la gioia del gol.

A questo punto gli uomini di mister Ruben Romano sono stremati e per il Montecorvino Pugliano è tutto facile, prima Antonio Gaudino nega la gioia del gol a Di Vece, poi il numero uno di casa stop un’azione spettacolare di Tolino negandogli la gioia del poker personale. Il Montecorvino Pugliano ne ha di più e va ancora in rete sfruttando le praterie aperte nella metà campo avversaria, la doppietta di Vuto fissa il risultato sul 6 a 2 punendo eccessivamente la generosità degli uomini di patron Stammelluti, costretti a giocare 50 minuti in inferiorità numerica.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.