Home » > Primo Piano

Quale futuro possibile per l’uomo della Terra, sempre più solo e silenzioso?

Inserito da on 7 settembre 2019 – 10:14No Comment

Giuseppe Lembo

Il pantareo cosmico, con il ritmo di sempre, scorre senza fermarsi mai. Scorre con l’UOMO, disumanamente indifferente ai VALORI DELL’ESSERE IN DIVENIRE e sempre più attento al solo falso e bugiardo Mondo DELL’APPARIRE che, facendo un male da morire al Futuro, domina su tutto e tutti, negandosi all’insieme umano ed ai valori di una giustizia sociale sempre più indifferente ai più. Tanto, con un Mondo disumano dall’Umanesimo tristemente cancellato, avendo ceduto tutto di se stesso, alle sirene di un falso Mondo DELL’APPARIRE, sempre meno solidale, sempre più alla deriva e prossimo a precipitare in un conflitto permanente, con l’uno contro l’altro armato e disumanamente pronto a remare contro, facendo un male da morire a se stesso ed all’UMANITÀ sempre più senz’Anima e tristemente incapace di volersi bene. Che ne sarà di questo Mondo sempre più virtuale, che sta diventando un grande computer senz’Anima e dalla invadente sua quotidianità in ogni angolo della Terra, con la gente sempre più indifferente all’UMANITÀ individuale e di insieme? Che Mondo! Che triste Mondo dal Futuro Negato, con le relazioni umane sempre più cancellate! Siamo ad una gravità enorme per la loro perdita, con un danno per l’UOMO singolarmente inteso e per l’UMANITÀ che, nello spirito di sempre, ha un grande bisogno delle relazioni umane, sia nel Presente che nel Futuro.Tanto nello spirito dell’UMANITÀ che ha come prima ed insostituibile risorsa quella delle relazioni umane.

Oggi viviamo in un tempo in cui prevale “L’AGIRE SENZA PENSARE”. Nel disumano rispetto di questa massima alla base della vita, distruggiamo senza saperne il perché.

Distruggiamo, facendoci un male da morire e negandoci al Futuro. Purtroppo, nell’indifferenza, non si capisce l’importanza della centralità delle relazioni umane. Venendo meno questo insostituibile collante di UMANITÀ, si perde umanamente, con grave danno per tutti, l’interesse per l’altro, parte di NOI. Perché tutto questo? Una grave e diffusa responsabilità è dovuta ai SOCIAL che, facendola da padrone, vanno sostituendo le relazioni umane, con una forte e dominante prevalenza del virtuale sul Mondo reale fatto di UMANITÀ, nella quotidianità delle azioni umane tra la gente. Nelle cose dette, ci sono le risposte alle domande poste sul Mondo ed il suo inarrestabile cambiamento, sempre più coinvolgente l’Umanità di insieme, con l’UOMO che non sa volersi bene e sempre più in solitudine, si nega all’altro,rifiutandosi di volerlo bene e di rispettarlo come umanità di insieme.

L’UMANITÀ DISUMANA del nostro tempo, rifiuta le”RELAZIONI UMANE”. Sono tristemente gravi le conseguenze, con danni gravi ed incalcolabili per l’UMANITÀ, sempre più negata al Futuro.

Cara ITALIA, cara EUROPA, caro Mondo dall’UMANITÀ DISUMANA, svegliatevi! Non fatevi più oltre male vivendo male il presente e negandovi tristemente al FUTURO che diventa FUTURO NEGATO se manca l’ossigeno vitale del Futuro Umano, fatto saggiamente di insieme. Purtroppo, così non è! Gravi sono le conseguenze per il FUTURO sempre più tristemente negato, mancando del saggio protagonismo di UMANITÀ.

L’UOMO tristemente solo non sa e tanto meno può essere protagonista di FUTURO. Il Mondo a partire dai NOI UMANITÀ ha bisogno di aiuto. Nell’infinito umano l’UOMO solo soffre di solitudine. Soffre della scomparsa di UMANITÀ, oggi sempre più sostituita dal Mondo virtuale dei SOCIAL che assistono al tramonto dell’UMANITÀ, non avendo la risorsa umana, capace di pensare saggiamente al bene comune.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.