Home » • Cilento e Vallo di Diano

Castelcivita: “Rifugio in grotta” per Battipagliesi evacuati

Inserito da on 3 settembre 2019 – 01:56No Comment

L’8 Settembre Battipaglia sarà evacuata per il disinnesco di un ordigno bellico. Da due mesi ormai il piano per questa operazione è di dominio pubblico. Ma dove andranno tutti i battipagliesi evacuati in quella giornata?

Le Grotte di Castelcivita sono pronte ad accoglierli!

Da sempre le grotte sono state luogo di rifugio e di protezione. Andando a ritroso nel tempo la leggenda di Spartaco ci narra proprio di come lo schiavo trovò riparo negli anfratti delle grotte durante la rivolta contro l’Impero romano. Non solo, in tempi più recenti i briganti, figure romantiche avvolte nel mistero, si nascondevano nelle grotte per evitare di essere catturati. L’uomo ha sempre trovato nelle viscere della terra la sua “tana”, il luogo sicuro dove ebbe origine l’umanità stessa.

L’episodio odierno di Battipaglia ci porta con la memoria alla Seconda Guerra mondiale, quando le grotte tornarono protagoniste come rifugio strategico. Nel casertano è nota, per esempio, la grotta dei soldati che custodì e protesse i militari italiani dai tedeschi in attesa dell’arrivo delle truppe alleate.

Sulla scorta di queste memorie, domenica 8 settembre le Grotte di Castelcivita apriranno le proprie cavità ai battipagliesi che potranno usufruire di uno sconto speciale.  Per l’occasione sarà infatti offerto un ticket speciale con riduzione del 50% a tutti i visitatori residenti a Battipaglia. Per ottenere lo sconto basterà mostrare la carta d’identità. Si rivivrà in questo modo una sorta di viaggio nel tempo: quando soldati, ma anche semplici cittadini, trovavano riparo nel cuore della Terra che, come una madre amorevole, li ha sempre accolti e protetti.

 

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.