Home » Cannocchiale

Roccapiemonte: all’Ic “Vassalluzzo” Pon contro bullismo e cyber

Inserito da on 27 giugno 2019 – 03:48No Comment

Il bullismo e cyberbullismo

Alcune persone sono vittime di bullismo o cyberbullismo,  questo problema è molto diffuso tra i giovani di oggi.

Per esempio si sono sentite storie di ragazzi o ragazze che sono state prese in giro e quindi hanno deciso di levarsi la vita.

Il bullismo può avvenire pure a scuola, per esempio ci sono ragazzi che vengono presi di mira che vengono insultati con parole molto pesanti come “down, disabile ecc…”oppure vengono spinti, presi a schiaffi, a pugni.

Si sono sentite storie in cui una ragazza ubriaca è stata legata a una sedia con lo scotch e poi presa a schiaffi dai compagni di classe che le hanno disegnato la faccia con un pennarello con disegni sconci.

Il cyberbullismo avviene su Internet.

Alcuni ragazzi mettono suInternet le foto o i video di persone a cui vengono fatte cose molto brutte, per esempio una ragazza si è sentita male nel bagno di una scuola e ha perso i sensi. La sua amica invece di aiutarla ha chiamato 2 sue compagne di classe e insieme le hanno fotografata le parti intime e poi le hanno postate su Internet.

Secondo me, il bullo è quella persona che non si sente accettato e quindi decide di far male a un’altra persona per sentirsi accettato.

Caiazzo Francesco e De Sio Adriana

12enne maltrattato dai compagni di classe per problemi fisici e mentali

Da quando hanno conosciuto un ragazzo con tali problemi, i suoi compagni non si sono fatti scrupoli ad offendere i suoi genitori e le malattie che aveva. Il ragazzo temeva che lo avrebbero picchiato; tanto che a scuola rimaneva solo, in un banchetto, a guardarsi come era ridotto. Un giorno, scocciato delle critiche ricevute, andò in bagno con il suo amico, gli diede dei soldi per convincerlo ad aiutarlo e si buttò dal secondo piano della scuola.

Ida Tramontano

Il bullismo tra i banchi di scuola

Il bullismo è un atto di violenza molto praticato tra le generazioni di oggi, soprattutto a scuola. Le vittime più colpite sono le persone diversamente abili. Chi subisce questi atti violenti nelle sue diverse forme, può avere conseguenze molto gravi, addirittura a togliersi la vita. Le forme del bullismo sono: -A parole -A gesti -Cyberbullismo.

Cyberbullismo in rete

Il cyberbullismo è una forma di violenza su internet.

Molti ragazzi usano quest’altra forma di violenza per minacciare, per invidia, per stalkerare, per truffare e per spam.

Il cyberbullismo spesso è usato anche per guadagnare soldi, minacciando e truffando le persone mandando messaggi con i nomi dei propri contatti.

Faiella Giulia e Vuolo Annamaria

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.