Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Roccapiemonte: iniziativa comunale “La parrucca della solidarietà per donne al centro”

Inserito da on 18 giugno 2019 – 03:49No Comment

Una parrucca che si trasforma in sorriso e speranza. Una parrucca con cui poter allontanare difficoltà emotive oltre che psicofisiche scaturite dalla caduta dei capelli dovuta alle cure antitumorali.

E’ stato deliberato in giunta dall’Amministrazione Comunale di Roccapiemonte guidata dal Sindaco Carmine Pagano, su input in particolare dell’Assessore alle Politiche Sanitarie Daniemma Terrone, il progetto “La parrucca della solidarietà per donne al centro”, volto a dare sostegno alle donne, cittadine rocchesi, affette da alopecia chemioterapica e radioterapica e che prevede il coinvolgimento dei parrucchieri di Roccapiemonte e non solo.

“Abbiamo realizzato questo progetto – dicono Pagano e Terrone – perché è tra i nostri principali obiettivi quello di avviare sempre attività che favoriscano il benessere di quei soggetti che lottano contro il cancro e che vivono momenti di indiscutibile emotività oltre che difficoltà psicofisica. In particolar modo per le donne che, durante le cure, molto spesso perdono i capelli. Capelli che, a qualsiasi età, rappresentano una caratteristica significativa di femminilità. La loro caduta, in un momento di sofferenza già importante per via della malattia, può compromettere la stabilità e la serenità della paziente che così, oltre a sentirsi malata, inizia a sentirsi “diversa”. Il progetto prevede il coinvolgimento di tutti i parrucchieri presenti sul territorio di Roccapiemonte ma anche fuori dallo stesso che, con una apposita modulistica, possono mettere a disposizione delle donne di Roccapiemonte una o più parrucche da concedere in comodato d’uso gratuito per far superare loro il disagio della perdita dei capelli. Siamo convinti che ci sarà una ampia adesione da parte dei professionisti del settore che ringraziamo fin d’ora. Questa ulteriore iniziativa, conferma la massima e costante attenzione dell’Amministrazione rispetto alle tematiche sanitarie”.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.