Home » Cannocchiale

Tramonti: magiche sensazioni di Tagliaferro

Inserito da on 17 giugno 2019 – 04:10No Comment

Alberto De Rogatis

Una realtà così giovane, nata nel 2015, eppure già proiettata nel futuro con grande lungimiranza e qualità ampiamente espressa nella produzione di nicchia che la contraddistingue. E’ la Cantina Tagliafierro di Tramonti, a soli 8 km dalla costiera amalfitana ed immersa in un susseguirsi di vigneti con piante secolari e con varietà di Tintore, Piedirosso, Pepella e altre, da cui nascono i rinomati vini aziendali. Ed è stata presentata ieri alla stampa specializzata da Angela Merolla, che da subito ha apprezzato la passione e la gran voglia di fare di Raffaele Tagliafierro, giovane trentenne, che ha creato pochi anni fa, forte dell’esperienza maturata in famiglia e, come lui stesso afferma, “il progetto della mia vita”. Una cantina dove mettere a frutto i preziosi insegnamenti ricevuti dal nonno e dai genitori, questa la mission primaria di Raffaele. Oggi è la sua attività a tempo pieno che conduce con la moglie Valentina Cuccaro che si occupa dell’accoglienza in azienda, in uno spazio molto elegante adibito a piacevoli degustazioni. Tredici Vino Bianco di Falanghina, Biancazita e Pepella, Thesauri dop Costa d’Amalfi Rosato con varietà Tintore e Piedirosso, Tramunte dop Costa d’Amalfi Rosso, anch’esso con le due medesime varietà, e la Riserva di questo pregiato rosso costituiscono le 4 perle della produzione Tagliafierro. L’azienda ha avviato la conversione alla produzione biologica e punta a diventare riferimento fisso per un enoturismo di qualità nel territorio esclusivo della Costiera.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.