Home » > Primo Piano

Salerno: ballottaggi, riconfermati Sindaci Valiante e Canfora, a Scafati fine era Aliberti, a Pagani ritorno di Gambino, a Capaccio Sindaco Alfieri

Inserito da on 10 giugno 2019 – 10:38No Comment

Rita Occidente Lupo

Ballottaggi sul filo di lana per diversi Comuni nel Salernitano, che hanno visto in pole position i Sindaci uscenti al ballottaggio. Il caso di Baronissi, dove lo sfiduciato Gianfranco Valiante, dato perdente per tanti, ha invece riagguantato la fascia tricolore. Così come Giuseppe Canfora a Sarno, già Presidente della Provincia e Sindaco uscente. “Sono stanco per una campagna elettorale dura ed impegnativa- ha commentato Canfora- ma contento che alla fine sia stata la società civile, laboriosa, a trionfare, riconfermandomi il consenso. Continueremo ad amministrare portando a termine il programma elettorale intrapreso, per migliorare la vivibilità del nostro amato territorio.”

A Pagani il consigliere regionale Alberico Gambino, atteso per il ritorno a palazzo di Città, l’ha spuntata trionfalmente sul Sindaco uscente Salvatore Bottone.

A Capaccio Paestum, ancora un consigliere regionale  ed ex Sindaco, a spuntarla sui competitor. Franco Alfieri ha stracciato gli avversari, nonostante rumors ed inchieste abbiano tentato d’ostruirgli il passo verso Palazzo di Città, riconquistando la Prima poltrona comunale all’ombra dei templi e già al lavoro. Stamattina incontro con i dipendenti comunali.

“Come avevo annunciato- dichiara- questa mattina mi sono recato presso gli uffici comunali di Capaccio capoluogo e Capaccio Scalo per un primo incontro con i dipendenti comunali. Credo di poter dire che, se adeguatamente riorganizzata e motivata con l’esempio, la macchina amministrativa del nostro Comune potrà rivelarsi all’altezza delle sfide che ci attendono. Alle ore 10,00 di domani è prevista la cerimonia d’insediamento. Le cose da fare e che possiamo fare sono tantissime. Sono felice di aver cominciato a farle”.
Anche Scafati sorride al nuovo primo Cittadino, Cristoforo Salvati, già precedentemente in campo in altre competizioni. Finalmente la città ha compreso il messaggio che da anni Salvati ha cercato di far passare dai banchi dell’opposizione, per il rinnovo di una politica partecipativa, dialogica, soprattutto impostata sul rispetto, seppur nella differenza dei ruoli. “Sono soddisfatto del risultato elettorale, perchè pensando al bene del territorio possiamo finalmente constatare che inizia una nuova era. La città ha voltato pagina ed ora bisogna stabilire priorità rispetto ad un’eredità pesante, che ha prostrato il territorio e mortificate le aspirazioni, con il commissariamento. Credo pertanto necessario un lavoro proficuo ed oneroso per riportare la città ai vertici  della Provincia. In tale ottica proficuo il recupero del rapporto con le opposizioni, stabilendo una nuova stagione di dialogo. Sarò il Sindaco di tutti ed a Palazzo di Città  riceveremo i cittadini che intenderanno rivolgersi alle istituzioni, elette come loro rappresentanti!”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.