Home » > Primo Piano

Mercato San Severino: elezioni Europee, ex Rettore Pasquino alla Sidelmed “In Europa per + Sud”

Inserito da on 15 maggio 2019 – 10:01No Comment

Rita Occidente Lupo

Di concretezza, in una visione di riformismo europeista, ha parlato Raimondo Pasquino, candidato capolista nella circoscrizione meridionale per Più Europa, alle elezioni europee di fine mese. All’incontro, presso la sede Sidelmed, in Piazza del Galdo, nota azienda che vanta ben 12 sedi nel Paese e ben 4 ancillari, presente anche l’ex assessore regionale Antonio Lubritto. Di strada il presidente fondatore Sidelmed, ingegnere Francesco Terrone, ne ha fatta tanta, scontrandosi con una mentalità spesso ghettizzante nel Nord del Paese. La sua caparbia tenacia, da uomo del Sud, le sue capacità umane, coniugate alla dinamica managerialità, hanno permesso che la sua cultura ingegneristica potesse affermarsi sul panorama imprenditoriale, creando occupazione e garantendo sicurezza. “Dal 1998- ha dichiarato Terrone- siamo ormai una realtà che costantemente affronta, lavorando sodo, il quotidiano. Con grande soddisfazione siam giunti anche all’opportunità, come ente, di rilascio di certificazione ed ispezione su ascensori, impianti elettrici ed altro. Devo anche al mio professore d’Ateneo, ingegnere Pasquino, la formazione culturale. Mio docente un tempo,  da 37 anni non avevo più avuto modo di rincontrarlo. Poi, in un incontro fortuito in Capitale, la gioia di stringergli la mano. Appresa la sua candidatura e  conoscendone la caratura non solo accademica, numerosi gl’ incarichi politici, compreso quello da presidente del Consiglio comunale di Napoli, mi hanno più che mai motivato a voler conoscere ulteriormente il suo programma elettorale, in questa corsa verso Bruxelles. Non posso che augurarmi che gli elettori orientino la loro scelta su tale figura, che potrà dar lustro al nostro Sud.” “Che deve avere maggior spazio in Europa- ha aggiunto Pasquino- e lo dico da assertore convinto dell’antica tradizione di Spinelli e di quanti hanno creduto che l’Europa dovesse assurgere ad un ruolo maggiormente strategico. Noi vogliamo uno Statuto con susseguente referendum, per permettere a tanti cittadini, di poter dibattere su problematiche che additano altri Paesi, come la Germania, detentori di leadership.

Più Europa intende: non foraggiare rincari di tributi, stilare un piano per il lavoro, promuovere parità di genere maschile e femminile. Mi son battuto a lungo, nei miei mandati da Rettore dell’Ateneo di Salerno, per tante cause: compresa quella per la Facoltà d’Ingegneria in loco, per arginare l’esodo di tanti a Napoli. Per non parlare dei finanziamenti, sparuti a noi destinati! Vogliamo un welfare europeo, in antitesi a paradisi fiscali, che costituiscono un’onta per evadere le tasse. Tante le nostre proposte, mirate ad elevare gli standard civici del Sud, che ancora soffre di troppe scissioni col Nord dello Stivale ed arranca rispetto ad altri Paesi. Mi appello al voto di chi intende eleggere propri rappresentanti, motivati dal voler concretamente operare per il bene sociale!”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.