Home » • Salerno

Salerno: Destinazione Campania “Valorizzazione, questione di Rete”

Inserito da on 13 maggio 2019 – 06:27No Comment

Rete Destinazione Sud ha presentato oggi alle 15.00 nella sede di Confindustria Salerno il progetto Destinazione Campania: 14 giornate di eventi che si terranno nello show-room Spazio Campania a Milano, nei prossimi mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre e che proporranno per la prima volta in modo unitario e coordinato le risorse culturali, territoriali, artigianali e industriali della Campania.

È dal 2014 che Rete Destinazione Sud ha sviluppato un percorso finalizzato a creare le sinergie e le collaborazioni necessarie a colmare i gap che impediscono alle regioni del Mezzogiorno d’Italia di giocare il ruolo da protagonista a cui potrebbero aspirare sui mercati, non solo turistici, sia nazionali sia, soprattutto, internazionali.

I seminari, i workshop, le presentazioni aziendali e gli incontri istituzionali di cui le giornate di Milano saranno costellate sono il risultato di uno sforzo organizzativo e collaborativo che vedrà attivamente impegnate oltre a Rete Destinazione Sud, imprese, associazioni e istituzioni campane, e avranno come interlocutori di riferimento una platea di giornalisti, influencer, investitori e operatori delle diverse filiere coinvolte ma saranno anche l’occasione per ospitare consoli e ambasciatori di Paesi esteri per favorire la conclusione di accordi e l’impostazione di attività di collaborazione.

È la prima volta che si realizza un evento di questa complessità e portata per la promozione delle eccellenze campane al di fuori dei confini regionali. È la prima volta che un evento di questo tipo viene supportato da tutte le più importanti associazioni di categoria. Ed è la prima volta che in un unico progetto vengono coinvolti in contemporanea imprese e istituzioni appartenenti alle filiere del turismo, dell’artigianato, dell’agroalimentare e della cultura.

Tra le tante personalità che oggi pomeriggio erano presenti nella sala conferenze di Confindustria Salerno Lucia Scapolatiello, presidente Confindustria turismo Regione Campania; Claudio Pisapia, vice-presidente nazionale Assocepi;  Salvo Iavarone, presidente Associazione Mezzogiorno futuro; Gino Schiavo, presidente gruppo Turismo Confindustria Salerno; Alfonso Andria, presidente Centro universitario europeo per i Beni Culturali.

Il progetto Destinazione Campania sarà l’occasione per presentare l’innovativo modello di sviluppo seguito da Rete Destinazione Sud, basato su un approccio partecipativo e condiviso e finalizzato alla costruzione dei Portali di Destinazione per sfruttare adeguatamente la potenza della rete in chiave di promozione e commercializzazione dei prodotti, dei servizi e delle risorse del territorio campano.

“Il nostro obiettivo è quello di organizzare in forma integrata tutte le offerte disponibili sul territorio, al fine di creare il prodotto Destinazione da promuovere e commercializzare– spiega Michelangelo Lurgi presidente di Rete Destinazione Sud – Il nostro modello si basa sulla condivisione e partecipazione di tutti gli attori locali, pubblici e privati. Ci auguriamo che il processo della messa in rete di territori, aziende e prodotti e poi delle Destinazioni così create, iniziato al Sud Italia, si possa estendere e replicare in tutto il resto del Paese”.

Anche se recenti ricerche qualificano l’Italia come la meta turistica più desiderata al mondo, i numeri raccontano di una quota di mercato in costante declino negli ultimi 20 anni, con le scelte dei turisti che si indirizzano verso altre destinazioni penalizzando in particolare le regioni del Mezzogiorno.

Per questo Destinazione Campania è anche il nome della costituenda società di capitali che si occuperà di promuovere e commercializzare il territorio campano come destinazione esperienziale creando le necessarie sinergie tra le filiere del turismo e dell’artigianato, dell’agroalimentare e della cultura, veri pilastri dell’economia italiana, puntando sul concetto di rete per concentrare le risorse verso un obiettivo comune e facendo leva sull’efficacia di Internet e dell’e-commerce per generare valore.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.