Home » > Primo Piano

Camminare insieme, per nuova “umanità italiana”

Inserito da on 4 maggio 2019 – 10:01No Comment

Giuseppe Lembo

Cresce la mediocrità diffusa! Crescono i “teatrini” e gli insulti di chi crede al POTERE UNICO, possibile da conquistare, non Progettando o meglio ancora operando saggiamente per il bene degli altri; degli ALTRI, milioni di italiani dismessi e sempre più ridotti in povertà ad un punto triste senza ritorno, da non poter campare. Mentre succede tutto questo disastro italiano, personaggi complici e/o del tutto responsabili dei mali d’Italia, con i “TEATRINI DEL NIENTE”, continuano a sfasciare l’Italia, parlando degli ALTRI, considerati i soli responsabili dei gravi mali della povera ITALIA nostra che, i Signori di prima hanno sfasciato senza appello ed oggi vogliono apparire in una pretesa “verginità” che proprio non hanno, considerando gli ultimi arrivati, i soli unici responsabili dello sfascio italiano, con le radici profonde in un passato gestito da tanti santi predicatori, i quaresimali d’italica, dalle false verità che ancora, possono portare al Futuro italiano, soli crescenti oscurantistiche sofferenze, condite di disumanità che ne aggravano il calvario con le pesanti croci sulle spalle degli italiani e senza possibilità alcuna di saggia RESURREZIONE ITALIANA.

Fermati ITALIA! Fermati a riflettere sui tuoi tanti mali che, certamente non troveranno le soluzioni giuste nel falso giullaresco ritorno sulla scena italiana dei vecchi protagonisti dei mali d’Italia, fatti incancrenire in decenni di “POTERE” senza trovare le soluzioni giuste al Futuro del nostro grande Paese tristemente maltrattato, rendendolo sempre più sedotto ed abbandonato.

Non sono costoro i “REDENTORI D’ITALIA”. Ritornando sulla scena Italiana da PROTAGONISTI con i soli panni, così come nel passato, simbolo di una falsa e disumana UMANITÀ, fatta di solo AVERE-APPARIRE, con i VALORI DELL’ESSERE SEMPRE PIÙ CANCELLATI, avremo per quelli che verranno, un Futuro italiano, sempre più tristemente cancellato, così come dimostrato dall’allarmante previsione ISTAT che, nel 2060 vede gli italiani dimezzati, dai 60 milioni di oggi a soli 30 milioni. Basta con l’Italia che non vogliamo! Riprendiamoci l’Italia sempre più negata dei SAPERI, della CULTURA, della CONOSCENZA PER L’UOMO, e dei VALORI DELL’ESSERE IN DIVENIRE. Con questo patrimonio di UMANA SAGGEZZA, viviamo l’insieme italiano UMANIZZATO e SOCIALIZZATO, bombardando di LIBRI, dal NORD al SUD, la silenziosa e senz’Anima UMANITÀ ITALIANA, per diffondere tra la gente SAPERI e CONOSCENZA, oggi patrimonio unico dei pochi, candidati a continuare a dominare la scena dell’Apparire nel triste ruolo di “Picconatori d’Italia”.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.