Home » > Primo Piano

Cilento! Cilento!

Inserito da on 28 aprile 2019 – 10:01No Comment

 Giuseppe Lembo

Come puoi pensare ad utilizzare l’immagine dell’importante risorsa immateriale della DIETA MEDITERRANEA, patrimonio mondiale dell’umanità, se la buona TERRA CILENTANA non produce, perché non più coltivata, il buono e salutistico cibo, di un tempo parte di noi, con in sé l’anima di una civiltà contadina, in empatia con le viscere di una generosa e nobile madre, umanamente coltivata dai cilentani con in sé la saggia ricchezza dei valori dell’ESSERE IN DIVENIRE.

La DIETA MEDITERRANEA non è e tanto meno può essere, la triste espressione del niente di un prodotto/cibo di sola falsa suggestione.

La DIETA MEDITERRANEA, dal cibo salutistico, piacere dell’anima a tavola, non può significare solo falsa suggestione, patrimonio dei valori e del pensiero di Parmenide e dove è però sempre più difficile conservare la saggia forza del riconoscimento UNESCO, quotidianamente attenzionato dal territorio come risorsa turistica, a grave e sempre più vicina crisi di svuotamento, senza utilità alcuna per il Futuro, da conservare ai cilentani che verranno e che sono parte di noi.

Il nostro Cilento, partendo da una sofferta condizione di un’immaterialità del niente, è sempre più, dal Futuro negato. Anche i valori dell’ESSERE di PARMENIDE, sono, purtroppo sempre più difficile conservare.

Caro Cilento, così proprio non va! Devi riprenderti la tua saggezza nei valori dell’ESSERE IN DIVENIRE, producendo in Terra cilentana i prodotti gustosi e salutistici a base del ”CIBO SALUTE E GUSTO”, per cui l’UNESCO ci ha individuato e riconosciuti, come Terra salutistica e del gusto e quindi patrimonio immateriale dell’umanità.

Basta illusioni! Basta vendere suggestioni dalle gambe corte e dal tempo sempre più limitato e fantasioso, caro unicamente ai social che è altro, rispetto al mondo delle umane verità e del credibile reale territoriale.

Che fare? Essere concretamente territoriali nella giusta e saggia dimensione locale/globale.

Un primo passo di cilentanità, condivisa, deve essere quello di un PROGETTO DI BUONA E SAGGIA AGRICOLTURA PER PRODURRE I FRUTTI DELLA BUONA TERRA (a partire dal grano ed altro ancora) da trasformare e farli diventare ”CIBO” gustoso e salutistico di un’attenta e certificata DIETA MEDITERRANEA, un’importante risorsa territoriale di “UMANITÀ CILENTANA” che non può essere compromessa e cancellata, con gravi danni umani e territoriali, dalla sempre più invadente presenza di un “CIBO SPAZZATURA” che avvelena la salute della gente e fa un male da morire all’umanità d’insieme, rendendola sempre più tristemente disumana, anche nella Terra di PARMENIDE, dove è sempre più difficile conservare l’uomo ”PROTAGONISTA DI UMANITÀ”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.