Home » Sport

Salerno: Indomita femminile, campionato C, sfida a Volley World

Inserito da on 13 aprile 2019 – 00:04No Comment

Ventiquattresima giornata del campionato femminile di Serie C. L’Indomita Salerno è reduce dal successo contro Asd Primavera che ha sancito la salvezza della squadra biancoblu con ben tre giornate d’anticipo. Alla palestra Senatore arriva Volley World Napoli, compagine quinta in classifica, partita ad inizio campionato con i favori del pronostico. Il fischio d’inizio è previsto alle ore 18.30 di domenica 14 aprile.

Coach Marco Mari analizza la sfida tracciando anche un bilancio del campionato vissuto dalla formazione salernitana: “Restano tre partite da qui alla fine. Cercheremo di migliorare la nostra classifica: ora siamo terzultimi, cercheremo di chiudere quintultimi per terminare al meglio una stagione che non è iniziata, come molti sanno, bene. Della vittoria con Primavera Avella ho pensato ad un anno di lavoro, di sacrifici in cui abbiamo lottato alla grande nei tanti momenti di difficoltà: mi riferisco in special modo ad alcune atlete che si sono tirate fuori, magari non credendo nel gruppo. Chi è rimasto ha dato il 120% dando una risposta a tutti. Volley World ha lottato fino alla scorsa domenica per i play-off: bisogna affrontarle come abbiamo giocato domenica. A parte il primo set, dal secondo in poi ho visto una squadra viva che, con un po’ di fortuna, poteva persino chiudere il discorso salvezza con un comodo 1-3, ma l’importante è stato prendere i due punti che hanno sancito la salvezza matematica. Le ragazze non hanno mai mollato, un plauso a tutte loro. Sono molto pignolo sugli allenamenti e su come affrontare la gara perché quando si vince, si vince tutti insieme, però, posso dire che il campo mi ha dato ragione. Questa settimana – prosegue il tecnico salernitano -  le ragazze sono venute tutte in palestra, si sono allenate benissimo, adesso sono anche libere dalla pressione del risultato: ad un certo punto del campionato ci siamo guardati tutti in faccia. Contro Pomigliano abbiamo fallito il match-point per chiudere il discorso salvezza: ricordo quegli attimi, ci sono stati tanti malumori, ma siamo riusciti a mettere un freno anche in quell’occasione. Devo dire grazie alla società che mi ha dato carta bianca, a tutte le persone che mi hanno aiutato in palestra, soprattutto Candeloro Plaitano, il mio dirigente sempre pronto a darmi una mano. Ha e abbiamo avuto ragione, considerato il risultato maturato in campo”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.