Home » > Primo Piano

La triste scomparsa del professore Germano Bonora

Inserito da on 12 aprile 2019 – 10:01No Comment

Giuseppe Lembo

Con Animo triste, appellandomi al mio pensiero ed ai miei sentimenti umani, mi accingo a scrivere dello scomparso Prof. GERMANO BONORA, una conoscenza di lunga data, con percorsi di UMANITÀ condivisa sia in senso culturale che valoriale, patrimonio di un Mondo di insieme che, purtroppo, il tempo va cancellando, lasciandoci in eredità le sole illusioni che, in questo Mondo di UMANITÀ CONFUSA, tutto funzioni bene e che, parlare non serve, lasciando così il posto alla solitudine ed al silenzio. Tanto disumanamente è!

Amico GERMANO, te ne sei andato, lasciandoci in compagnia di un’UMANITÀ D’INSIEME, tragicamente disumana e che si rifiuta di funzionare bene, essendo sempre più orfana di Virtù morali e della saggia ed insostituibile risorsa di una comune AUTOSTIMA, da ricercare in NOI, in quanto forza ed espressione di un’UMANITÀ DI INSIEME che, questa nostra Società Assediata, nega al Futuro in cui deve essere saggiamente protagonista, forte soprattutto del suo percorso passato-presente-futuro.

Quell’UMANITÀ e quei VALORI in cui credevamo, caro Amico GERMANO, in un tempo limitato e senza prospettive di cambiamento, sono andati sempre più scomparendo, lasciandoci in eredità, un Mondo dismesso e tristemente in crisi dei valori identitari di sempre, fatti di saperi umani di un UMANESIMO DA NOI, ORMAI CANCELLATO e sempre più affidato nelle mani di una crescente disumanità del poco saggio Mondo dell’Avere e DELL’APPARIRE che, facendo un male da morire all’UOMO, ha falsamente creato il mito del PROGRESSO al posto dello SVILUPPO, regalandoci un Futuro tragicamente minacciato di essere cancellato da un’UMANITÀ DISUMANA che non sa assolutamente volere e volersi bene e che pensa, facendosi un male da morire, a cancellare l’UOMO e la TERRA, attraverso una catastrofe umanitaria-naturale, oggi minacciosamente conosciuta dall’UOMO con i tristi nomi di ”effetto serra”, con il clima ammalato; con il clima avvelenato e distruttivo.

Scusami Amico GERMANO, se queste cose non dette in vita, mi permetto di condividerle, in questo momento triste, con la tua sensibilità non più umana ma dello spirito, parte di un Mondo eterno di saggia serenità non più minacciata dall’infelicità terrena, affollata da un mondo di indifferenti e di incapaci di muoversi verso i fini di un’UMANITÀ Amica da realizzare per sè e per gli “ALTRI” della Terra, parte di NOI.

Caro GERMANO erano questi i percorsi di un saggio cammino umano di insieme da ”AMICI di DANILO DOLCI”, di recente da me visitato oltre che nella sua Casa Eterna nel cimitero di TRAPPETO-PARTINICO, anche nei luoghi dell’Anima del tanto amato Mondo terreno del “Borgo di Dio”, sempre a TRAPPETO, dove DANILO, nostro Amico comune, ha saggiamente sviluppato e regalato al Mondo, il suo pensiero di UMANITÀ e di PACE. Un saggio pensiero che ci ha trasmesso e che anche Tu, a partire da questo giorno triste, nel ruolo di eterna UMANITÀ, ci aiuterai a trasmettere ed affidare agli ALTRI della TERRA, per un Mondo Nuovo. Per un Mondo umanamente nuovo, fatto di serena UMANITÀ terrena e di PACE, una risorsa-necessità del nostro tempo disumano, tristemente protagonista di indifferenza per l’ALTRO e di tanta disumana infelicità collettiva.

Caro GERMANO, con grande umano affetto, il mio AUGURIO di PACE ETERNA e di tanta serenità di VITA e di FUTURA Umanità di PENSIERO, per tutti quelli che AMICI TUOI dell’Anima, nel corso della tua vita terrena, ti hanno stimato e voluto tanto bene e che in questo triste giorno ti promettono di non dimenticarti mai. Ti promettono un forte legame di “Amorosi sensi”, con un eterno percorso di UMANITÀ DELLA MEMORIA che farà di Te, Amico mio, un saggio testimone del PENSIERO presente e futuro, importante risorsa di un saggio Mondo che, oltre alle illusioni, sappia diventare umanamente protagonista di Vita di insieme, con le Future Generazioni, ricche di Cultura e di Saperi, attive protagoniste di autostima, di PROGRESSO UMANO e non più comparse di una “Società Assediata”, espressione triste di un Mondo senz’Anima, gravemente ammalato di INFELICITA’COLLETTIVA. Viva l’UMANITÀ terrena e della vita eterna, nella sua dimensione senza tempo e senza spazio! Viva l’UMANITÀ della PACE e dei VALORI UNIVERSALI che uniscono il CIELO e la TERRA! Che il Sapere e la Cultura da te, Amico GERMANO, coltivati in vita con una grande passione dell’Anima, diventino eterni valori di UMANITÀ DELL’ESSERE IN DIVENIRE, risorse sempre più necessarie all’UOMO, per non negare e negarsi al Futuro. Tanto, Amico mio, credendo sempre e con saggezza, come nel pensiero di ERICH FROMM, trattarsi di risorse di UMANITÀ per la “SPERANZA NELLA SOPRAVVIVENZA DELL’UOMO”, importante sfida per un’evoluzione collettiva da cui dipende il Futuro del Mondo per l’UOMO e la TERRA, tristemente ammalata di UOMO.

Caro Amico GERMANO, con animo triste, mi congedo da Te, ricordandoti e dedicandoti le sagge parole di UMANITÀ che il nostro DANILO, testimone e protagonista di PACE, dedicava ripetutamente al Mondo.

Un saggio messaggio di UMANITÀ, a Noi tanto caro che il Mondo non può assolutamente dimenticare. Scolpite nella memoria eterna, raccomandano agli UOMINI DELLA TERRA che: “Dobbiamo creare relazioni che aiutino a resistere all’adescamento di una CULTURA che distrae e stoltifica. Dobbiamo inventare nuovi appropriati strumenti per il nostro compito, mentre resistiamo alla tentazione di abbracciare gli strumenti del nemico. Dobbiamo opporci radicalmente a un Mondo ”pilotato” da pochi.

La profonda comprensione dell’invadente carattere del dominio, con la rinnovata volontà di vincerlo, sono le basi a cui possiamo lavorare insieme per conoscere un NUOVO MONDO”. Per costruire un NUOVO MONDO, con l’UOMO PROTAGONISTA DI UMANITÀ.

Riposa in PACE, Amico GERMANO! La tua MEMORIA sarà sempre viva e saggia “risorsa maieutica” per realizzare fini di UMANITÀ IN CAMMINO CHE DEVONO SAGGIAMENTE GARANTIRE,”LA FUTURA UMANITÀ”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.