Home » • Salerno

Salerno: ‘Down&Up 2.0′, Giornata gratuita alle Terme Capasso

Inserito da on 28 marzo 2019 – 06:28No Comment

L’iniziativa delle associazioni Macroverso e Insieme Uni per sostenere le donne che convivono con la ‘malattia’.
Una giornata di svago, ma soprattutto di aggregazione e di sostegno psicologico. Questo il senso più profondo dell’evento ‘Down&Up 2.0′ previsto per Sabato 30 Marzo e promosso dalle associazioni salernitane Macroverso e Insieme Uni, grazie al supporto della Fondazione Susan G.Komen. Quest’ultime, già impegnate da un biennio nella realizzazione di un percorso rivolto alle donne che si trovano a convivere con la ‘malattia’, hanno organizzato una giornata gratuita alle Terme Capasso, con un programma dettagliato che alterna momenti di confronto con momenti di puro relax presso le piscine.
“Crediamo – ha dichiarato Luciana Ranieri, vicepresidente associazione Insieme Uni   -  che quando ad una donna viene diagnosticato un tumore, è necessario non soltanto accompagnarla a riprendersi fisicamente, ma anche darle il giusto sostegno psicologico per riscoprirsi come donna in relazione a sé stessa, alla famiglia, al compagno ed alla comunità in cui si muove. Ecco perché sosteniamo in maniera convinta questo percorso di rielaborazione della malattia, che si aggiunge alle usuali modalità come la fisioterapia e i gruppi di sostegno psicologico o a nuove tecniche quali lo yoga della risata, il teatro dell’oppresso, il make-up, la danza del ventre”.
“Avremmo potuto chiudere questa seconda annualità con un semplice briefing di valutazione – conclude la vicepresidente Ranieri – invece abbiamo scelto di investire le ultime risorse di questo progetto nella cura delle donne in un nuovo ambiente, quello delle terme. Questa giornata gratuita, insieme, tra donne diversamente sane e donne senza diagnosi tumorale, siamo sicuri, sarà il migliore investimento per unire i benefici di una terapia riabilitativa a quelli di natura psicologica’.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.