Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Amalfitana: Primavera maiorese “Traffico, gap turistico!”

Inserito da on 24 marzo 2019 – 04:00No Comment

 

Ogni volta la stessa storia, ormai da decenni. Un comprensorio turistico di rilevanza mondiale ostaggio del traffico e di un’intera stagione politica.

Per l’Avv. Vincenzo Rispoli, del Gruppo Primavera, “in Costiera bisogna uscire dalla logica dell’emergenza che guida le amministrazioni pubbliche da oltre 30 anni e realizzare soluzioni definitive per un sistema integrato di trasporti capace di supportare la capacità attrattiva di un comprensorio turistico di rilevanza mondiale, con soluzioni compatibili con ambiente, sicurezza e crescita economica dei vari paesi e possibile volano per l’intera Regione”.

Le proposte concrete per la soluzione strutturale del problema:
1) circonvallazioni in galleria (già previste dagli anni ’80!!!) e parcheggi in roccia per ogni paese sul modello Luna Rossa di Amalfi;
2) collegamenti in galleria su ferro con stazioni ed aeroporti di Napoli e Salerno. In particolare, da un lato collegamento metropolitano Amalfi/Praiano/Positano/Sorrento con la circumvesuviana ed il correlato sistema di trasporti per Napoli. Dall’altro lato collegamento Amalfi – Minori in corrispondenza della progettata funicolare per Ravello – Maiori – Cetara con la stazione centrale di Salerno ed il correlato sistema di metropolitana.

Solo così potremo realizzare la corretta vivibilità per isole pedonali uniche al mondo e bloccare i flussi disordinati di auto e bus per flussi ordinati e ad orario di servizio di metropolitana.
Cose normali in altre città turistiche italiane e del mondo intero che necessitano di amministrazioni locali e progetti urgenti per uscire al più presto da una paralisi di decenni.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.