Home » Sport

Salernitana: terza sconfitta consecutiva. Anche il Livorno riesce a battere i granata

Inserito da on 16 marzo 2019 – 00:37No Comment

Roberto Trucillo

Perugia – Salernitana 3-1, Salernitana – Crotone 0-2, Livorno Salernitana 1-0. Risultati impietosi che la dicono lunga sul momento difficile della squadra granata. Tre sconfitte contro avversari di bassa classifica, Crotone e Livorno e non trascendentali come il Perugia. Un trend negativo che inizia a creare qualche apprensione nella dirigenza e nella tifoseria.

I play off, ormai, sono quasi un miraggio, mentre la paura dei play out inizia a far capolino. Se la squadra non cambia registro, al più presto, il campionato del centenario rischia di diventare un calvario per la squadra e per i tifosi della Salernitana.

Nella gara odierna di Livorno, dopo un primo tempo giocato senza troppa convinzione dalla Salernitana che, al 23° minuto ha subito la rete messa a segno da Rocca, lasciato colpevolmente solo in area di rigore dai difensori granata, non reagendo in maniera efficace, nel secondo tempo la squadra allenata da Gregucci ce l’ha messa tutta per recuperare lo svantaggio, senza riuscirci.

Molti tiri a rete da parte dei centrocampisti e difensori, vedi Di Tacchio e Pucino, diversi tentativi di Jallow, una presenza costante nella metà campo avversaria, quattro attaccanti contemporaneamente in gioco, non sono bastati per uscire dal campo con almeno un punto. Anche la sfortuna sta girando le spalle alla compagine granata.

Intanto la tifoseria sta scendendo sul sentiero di guerra e preannuncia la diserzione degli spalti, soprattutto della curva sud. In un momento così complicato, quindi, il gruppo di calciatori agli ordini di Gregucci rischia di dover affrontare una ulteriore insidia; la sfiducia e l’abbandono da parte dei tifosi.

L’allenatore ha in mano, in questo momento, una autentica patata bollente. Voci di popolo parlano del rischio di un suo esonero. Sarebbe il secondo cambio in panchina in questo campionato. Non si riesce a capire fino a che punto ciò possa giovare al prosieguo del campionato.

Un nuovo tecnico dovrebbe prima studiare la squadra, capirne i problemi per poi apportare dei correttivi. E di tempo ormai ne è rimasto veramente poco. E poi, a dire il vero, i calciatori quelli sono. Il mercato di gennaio ha ulteriormente indebolito l’organico.

E’ andato via Bocalon, uno dei migliori attaccanti, ed è andato via Castiglia, l’unico centrocampista con parvenze da mezzala. Sono arrivati, in cambio, Calaiò, attaccante dal passato importante ma piuttosto datato, e Minala, fermo da molto tempo e in precaria condizione atletica, lentissimo.

Tifosi in rivolta, squadra non messa bene tecnicamente in alcuni ruoli, calciatori che hanno deluso le aspettative, difficoltà psicologica del gruppo.

Una situazione non facile da gestire da parte della dirigenza che farebbe bene, comunque, ad essere più presente a Salerno facendo sentire la vicinanza ai calciatori per dargli maggiori certezze e motivazioni.

LIVORNO – SALERNITANA 1-0

TABELLINO LIVORNO-SALERNITANA

LIVORNO (3-4-1-2): Zima; Gonnelli, Di Gennaro, Bogdan; Valiani, Luci, Rocca, Porcino (10’ st Fazzi); Diamanti; Murilo (20’ st Giannetti), Dumitru (31’ st Salzano). A disp. Crosta, Neri, Gasbarro, Boben, Eguelfi, Kupisz, Soumaoro, Gori, Raicevic. All. Roberto Breda

SALERNITANA (3-5-2): Micai; Pucino, Migliorini, Gigliotti (37’ st Djuric); Casasola, Akpa Akpro, Di Tacchio, Odjer (14’ st A.Anderson), Lopez; Calaiò (15’ pt Jallow), Vuletich. A disp. Vannucchi, Mantovani, D.Anderson, Rosina, Minala, Memolla, Orlando, Perticone, Mazzarani. All. Angelo Gregucci

ARBITRO: Sig. Aleandro Di Paolo di Avezzano (Lombardi/Marchi) IV uomo: Collu

NOTE. Marcatori: 23’ pt Rocca (L); Ammoniti: Valiani, Murilo, Luci, Salzano (L), Di Tacchio, Jallow (S); Angoli: 8-5; Recupero: 2’ pt – 4’ st

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.