Home » Arte & Cultura

Fisciano: 2^ ediz. Marzo mese riciclo carta e cartone

Inserito da on 4 marzo 2019 – 04:55No Comment

Anna Maria Noia

Nella mattinata del 4 marzo, il primo cittadino di Fisciano – Vincenzo Sessa – e il responsabile di “Fisciano Sviluppo” Andrea Pirone (amministratore unico della società che si occupa, appunto, della raccolta differenziata e della gestione dei rifiuti) hanno incontrato i cronisti locali per illustrare quanto da effettuare ed effettuato nella seconda edizione, quella del 2019, del marzo come mese straordinario per il riciclo di carta e cartone. A cura del consorzio “Comieco” – per la raccolta e lo smaltimento degli imballaggi di natura cellulosica. Il Comune di Fisciano è tra i pochi nella regione a essere stato “scelto” per le iniziative appunto “Comieco”. Vari i momenti di attenzione al recupero dei materiali cartacei a Fisciano, come espresso – orgogliosamente – dal sindaco Sessa e da Pirone (presente l’assessore e vicesindaco Maria Grazia Farina, oltre ai giornalisti e ad altri soggetti istituzionali). Tra ciò che è stato messo in campo, il posizionamento di appositi carrellati negli uffici – allo scopo di raccogliere carta e materiali da riciclo; l’emissione di manifesti per incentivare tra i Fiscianesi la raccolta rifiuti in maniera maggiormente ottimale (70% di quota cartacei ottenuta ad oggi, dalla separazione di oggetti in cellulosa; considerando che l’intero tonnellaggio rifiuti a Fisciano è pari al 78,54% – e prima dell’amministrazione Sessa era solo al 65%. Si punta all’85% e – si spera – al 90); la consegna di libri dismessi e/o già letti e/o da gettare; soprattutto l’iniziativa “Vivono gli alberi” – dedicata ai bambini delle scuole primarie. Questo evento vede i bambini rendersi protagonisti per la raccolta del materiale cartaceo, poi l’immondizia raccolta sarà pesata e gli scolaretti saranno premiati – simbolicamente – con gadget quali fiorellini ecologici o eco-fiori. E non finisce qui, perché il 21 marzo prossimo venturo – in via fratelli Napoli, frazione Lancusi, verranno piantumati ben 270 alberi per i bambini nati nel 2006 e nel 2007. Sempre i giovanissimi si prenderanno cura delle piante. L’evento è anche denominato: “Un albero per ogni neonato”. Proseguono, dunque, l’attenzione e la sensibilità dell’amministrazione Sessa verso le tematiche ambientali. “Un ennesimo riconoscimento – ha dichiarato Vincenzo Sessa – ci è giunto per questo nostro impegno, espletato grazie ai cittadini, nei confronti del recupero carta. Già nel 2018 abbiamo visto Fisciano come il miglior comune “Riciclone” per la carta nel Sud Italia”.

“In particolare – spiega il sindaco – otteniamo due vantaggi, per quanto concerne la cellulosa recuperata secondo i consigli di Comieco: i residenti pagheranno meno tasse sulla spazzatura e poi salviamo numerosi alberi, che non saranno tagliati”.

“Vogliamo incrementare la raccolta differenziata totale, in maniera più mirata – ha espresso Sessa – per cui ci occuperemo anche di smistare meglio alluminio e banda stagnata nonché la plastica”.

Il primo cittadino tiene a precisare che saranno potenziate le utenze domestiche ma anche quelle non domestiche, allo scopo di riciclare quanti più beni in cellulosa possibile. Proprio attraverso progetti similari. Che interesseranno anche l’università, il cui nucleo insiste proprio sul territorio comunale di Fisciano. Anche per questo, si cercherà di alzare l’asticella per l’obiettivo raccolta “ad hoc” puntando più in alto. Ha espresso la sua anche Pirone di “Fisciano Sviluppo”: pure egli è soddisfatto per quanto ottenuto e realizzato in questa cittadina della Valle Irno; “La realtà “Comieco” ci ha chiesto ulteriori sforzi – ha detto. Poi ha ricordato alcuni tra i “partner” (istituzionali o non) che hanno aderito a questa proposta, già col plauso e il patrocinio del Ministero dell’Ambiente (la promozione è, infatti, a livello nazionale) e dell’Anci, che raggruppa i Comuni della penisola: i partner sono “Comieco” (già ricordato); “Assocarta”; “Assografici” e “Unirima”. Assieme ad altri enti, interessati dal progetto. Nel corso della conferenza stampa, si è accennato all’utilizzo – da parte di cittadini e impiegati, oltre alle scuole – di un apposito numero verde per la raccolta “straordinaria” della carta: si può prenotare un ritiro – per l’appunto, straordinario (grazie alla società “Fisciano Sviluppo”) – stando comodamente a casa e/o in ufficio. Incentivando così il corretto conferimento delle materie cellulosiche. E dando l’esempio ai bambini, protagonisti – alla stregua degli adulti – del differenziare.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.