Home » • Salerno

Salerno: Fondazione San Giuseppe Moscati, Messa in suffragio di Padre Massimo Rastrelli

Inserito da on 2 marzo 2019 – 05:49No Comment

Nel primo anniversario della morte di P. Massimo Rastrelli, Domenica 3 marzo alle ore 10.00, presso la Parrocchia San Domenico in Largo San Tommaso D’Aquino a Salerno, sarà celebrata una Santa Messa in sua memoria e suffragio.

Le parole di Mons. Alberto D’Urso, presidente della Consulta nazionale antiusura, pronunciate durante i funerali, ben delineano la figura di Padre Rastrelli, gesuita che, nel 1991, ha costituito una Fondazione antiusura, la prima di matrice ecclesiale in Italia, esempio che è poi stato seguito da molte altre diocesi: “Il suo impegno, il suo servizio evangelico ai poveri e  alle famiglie indebitate e strozzate dall’usura continuerà a vivere nel cuore dei volontari e dei poveri incontrati. Se oggi la Chiesa è in grado di offrire un esempio di apostolato competente e perseverante nei confronti delle famiglie flagellate dai debiti lo deve a Padre Massimo Rastrelli che ventisette anni fa, da Parroco del Gesù Nuovo a Napoli,  ha denunciato la presenza di questa piaga sommersa”.

La sua lotta senza sosta all’usura, si è tradotta nel corso degli anni, attraverso l’operato della Fondazione, in aiuti economici alle famiglie indebitate, in duri reprimenda verso lo Stato e i politici, di cui lamentava lo scarso impegno sul tema ( ispirando di conseguenza ed ottenendo la Legge 108/96, che ha il merito di essere la prima legge antiusura d’Italia), e in un’opera di contrasto delle cause prime dell’indebitamento: la ludopatia in primis, fenomeno che ingrossa le tasche degli strozzini e spinge le vittime a volte anche al suicidio, con una intensa opera di sensibilizzazione, e la disoccupazione, con il sostegno al progetto “Lavoro ai meritevoli” per il reinserimento nel mondo del lavoro dei padri di famiglia.

L’attività di sostegno alle famiglie e di sensibilizzazione sulle problematiche legate all’usura è oggi continuata dai volontari della Fondazione sia della sezione di Napoli che di Salerno. In particolare nella nostra città recentemente è stato organizzato un Convegno/tavola rotonda dal titolo Usura: prevenzione e nuove prospettive – Legge 108/96 art.15. nell’ambito del quale si è svolta la premiazione del 1° Premio P.Massimo Rastrelli S.J. “Una vita per gli ultimi”, concorso aperto agli studenti delle classi quinte di tutti gli Istituti di Secondaria Superiore di Salerno, sulle tematiche della prevenzione all’usura, in particolare la problematica del gioco d’azzardo, iniziativa che ha avuto il plauso anche di Lavinia Monti del Ministero dell’Economia e delle Finanza, che ha riconosciuto come “giornate così intense di riflessione e di confronto sono sicuramente fondamentali per la prevenzione del fenomeno dell’usura e per la diffusione della cultura della legalità, che sono il nostro obiettivo comune”.

E in particolare nelle scuole la Fondazione ritiene importante svolgere la sua attività di sensibilizzazione: progetti di collaborazione sono stati già avviati con i Licei Scientifici “Francesco Severi” e “Giovanni da Procida”, dove già da tempo i dirigenti scolastici hanno avviato articolati percorsi di prevenzione sul fenomeno del gioco d’azzardo ed ora si affidano alla competenza dei volontari della Fondazione che “stanno facendo un lavoro molto serio contro l’usura – riconosce  la Prof.ssa Anna Franco, referente per la legalità del Liceo G. da Procida – e anche discutendo sul problema delle ludopatie, molto presente sul nostro territorio locale e nazionale”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.