Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Maiori: ponte di Carnevale tra eventi, divertimento e sfilate dei carri allegorici

Inserito da on 2 marzo 2019 – 04:11No Comment

Tutti in Costiera per il Gran Carnevale di Maiori che terrà banco in questo ponte di martedì grasso con eventi, divertimento e sfilate dei carri allegorici.
Si inizia domani, domenica 3 marzo, con la prima esibizione in programma dei quattro gruppi che fanno da cornice ai carri allegorici la cui sfilata è in programma alle ore 15.30 daVia Nuova Chiunzi al Porto Turistico. I quattro carri in gara, realizzati intorno al tema “Civiltà e periodi storici”, la cui scelta intende celebrare l’anno europeo del turismo «slow», saranno posizionati lungo la provinciale Chiunzi a partire dalle 11.30. E a mezzogiorno, sul Lungomare Capone, esibizione di parapendio a cura del Club Paragliders Amalfi Coast. La giornata si concluderà con la parata di teatro urbano “Alice in Wonderland” a cura di Accademia Creativa.
«Tra gli eventi spiccano proprio quelli di teatro urbano per il quale abbiamo coinvolto le migliori compagnie nazionali che si occupano di questa tipologia di arte – spiega il direttore artistico Alfonso Pastore - Alla manifestazione parteciperà anche la compagnia che appena un mese fa è stata protagonista a Matera della grande inaugurazione di città della cultura».
Lunedì 4 marzo alle ore 16 presso il Palazzo Mezzacapo «Le Mascherine», momento ludico per i più piccini dal titolo a cura di Alcastar Animazione e alle 20.30 all’auditorium “L’Incontro” farsa umoristica in un atto di Peppino De Filippo a cura dell’Associazione Atellana: “Cupido scherza e spazza” (ingresso a pagamento con ticket unico 5 euro).
Martedì 5 marzo alle ore 15.30 tornano i sfilare i carri allegorici e i quattro gruppi di ballo dal Lungomare Capone al Porto Turistico e a seguire Carnival Party.
L’evento del Gran Carnevale Maiorese, organizzato dal Comune di Maiori e finanziato dalla Regione Campania attraverso i fondi Poc 2014- 2020, si concluderà domenica 10 marzo con l’ultima sfilata dei carri allegorici e la premiazione al porto turistico del gruppo vincitore di questa 46esima edizione.
Il filo conduttore di questa edizione, “Civiltà e periodi storici”, si è rivelato da subito intrigante e suggestivo, risvegliando la fantasia dai
maestri della cartapesta sono a lavoro dallo scorso autunno per materializzare le idee progettuali.
«L’India» rivisitata in chiave allegorica dal gruppo I Monelli esprimerà una metafora della modernità tra Ganesha, simbolo della cultura
tradizionale, e una sacerdotessa danzatrice che volteggia tra tradizione e progresso cercando, con un occhio al passato ed uno al futuro, di
trovare il giusto karma.
Il gruppo de «I Nuovi Pazzi» punterà sull’Antico Egitto e la dinastia dei grandi faraoni come grande esempio non solo di civiltà. Ma
soprattutto la straordinaria tecnica di realizzazione delle gigantesche opere che hanno resistito alle calamità e alle insidie del tempo. Un
esempio per i tempi d’oggi in cui bastano poche gocce d’acqua per portare distruzione e morte.
Il terzo carro allegorico in competizione è quello dell’associazione A.D.S. che proporrà una rappresentazione della civiltà cinese. «Libretto
Rosso» è il titolo dell’opera ispirata alla caduta dell’imperialismo e alla nascita del partito comunista, all’invasione del Tibet e alla
repressione del popolo cinese. Le figure scenografiche rappresentano la fuga del Dalai Lama rincorso da un dragone rosso, che sta a raffigurare
la potenza distruttrice dell’essere umano, guidato dal padre della Repubblica Cinese, Mao Zedong, intento a cambiare la storia millenaria
della civiltà cinese, con il suo manuale denominato appunto “Libretto Rosso”.
Allegria sfrenata, musica tribale, danza e poesia contamineranno infine il carro allegorico dell’Associazione Invisibili/Alcastar che ha scelto
di puntare per il Carnevale 2019 sulla cultura azteca. «Aztecas» è infatti il titolo dell’idea progettuale in cui spicca un serpente piumato che apre le ali e l’imperatore Montezuma che con sguardo fiero indica la giusta direzione.
Per l’occasione, oltre a un rigido servizio d’ordine, saranno previsti come di consueto percorsi alternativi su cui sarà dirottato il traffico
veicolare sia in direzione Salerno che Amalfi. Così come per i flussi provenienti o diretti lungo la Sp2 per Chiunzi.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.