Home » • Cilento e Vallo di Diano

Agropoli: ordinanza per Carnevale, vietata vendita di bevande, bombolette spray e artifizi pirotecnici

Inserito da on 19 febbraio 2019 – 02:00No Comment

Divieto di somministrazione di bevande in genere, se da asporto, nei giorni del 3 e 5 marzo; da oggi, 19 febbraio, fino al 5 marzo è vietata la vendita e l’utilizzo di oggetti atti ad offendere e arrecare offesa o molestia alle persone e danno a cose. Il sindaco di Agropoli, Adamo Coppola, in occasione del Carnevale 2019, ha firmato apposita ordinanza per la salvaguardia della sicurezza urbana e per la pubblica incolumità. Nelle ore pomeridiane del 3 e del 5 marzo 2019, è vietata la somministrazione, vendita e consumo di superalcolici, nonché la vendita per asporto di bevande analcoliche o alcoliche di qualsiasi gradazione. Tali prodotti potranno essere consumati solo all’interno degli esercizi commerciali, di laboratori artigianali e simili. Fino a tutto il 5 marzo 2019, invece, il divieto riguarda per lo più azioni che possano arrecare danno o turbativa. Queste le principali prescrizioni: divieto di gettare in luogo pubblico, lanciare o spruzzare persone o cose, siano esse di proprietà privata o destinate ad uso pubblico, oggetti, sostanze imbrattanti o liquidi di qualsiasi genere quali, ad esempio, schiume, coloranti vari, palloncini pieni di acqua, farina, uova. In ambito urbano, in ogni luogo pubblico o aperto al pubblico, è fatto divieto di usare: petardi, cartucce, o altri artifizi che possano arrecare offesa o molestia alle persone o agli animali, ovvero danni a cose. Nei luoghi dove si svolgono pubblici festeggiamenti o manifestazioni carnevalesche e nelle pubbliche vie, è vietato: portare pistole ad acqua o qualsiasi altro oggetto contenente ed atto a spruzzare liquidi e qualsiasi altro oggetto idoneo ad arrecare offesa o molestia alle persone o danno a cose. E’ vietata infine la vendita di bombolette spray contenenti schiuma; artifizi pirotecnici, randelli in plastica ed oggetti simili. I trasgressori saranno puniti con sanzioni da 25 a 500 euro.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.