Home » Scuola e Giovani

Salerno: Alternanza Scuola-Lavoro, Liceo “Severi”, reporter a Palazzo di Città

Inserito da on 13 febbraio 2019 – 13:52No Comment

In data odierna i ragazzi frequentanti il corso di giornalismo del liceo scientifico F. Severi si sono recati presso il comune di Salerno per intervistare la Vicesindaco Eva Avossa e il Sindaco Vincenzo Napoli.

La gioventù salernitana dà segni di interesse verso l’economia, la politica e l’istruzione della propria città. Il Liceo Severi, diretto Dalla prof. Barbara Figliolia, regala l’opportunità agli alunni frequentanti di poter appagare la propria curiosità attraverso diversi incontri fuori la struttura. In particolare, il corso di giornalismo nell’ambito del percorso di Alternanza Scuola-Lavoro, con le tutor proff.Laura Ggentile e Rosa Noce, ha permesso a degli allievi del triennio di recarsi al Comune di Salerno, per intervistare la Vicesindaco e il Sindaco come dei veri giornalisti. L’esperienza ha emozionato i ragazzi alquanto impazienti: parlare con qualcuno di un certo rilievo nella propria città non è una cosa che capita a tutti!

Il gruppo, guidato dalla giornalista Rita Occidente Lupo, Direttore Responsabile del quotidiano dentroSalerno, è stato calorosamente accolto dalla Vicesindaco Eva Avossa. Quest’ultima si è dimostrata molto disponibile e aperta nel rispondere ai quesiti che i ragazzi le hanno posto. Le domande hanno spaziato fra gli argomenti più vari. In particolare la Avossa ha ribadito l’importanza della figura femminile nella politica odierna, invogliando le studentesse presenti a puntare sempre in alto. Inoltre ha colto l’occasione per sensibilizzare all’accoglienza dei migranti che sbarcano nei porti della nostra città. Accogliere è un gesto umano, un obbligo morale.

Visita al palazzo di città

Intervista al vicesindaco e assessore alla pubblica istruzione Eva Avossa

Come si sente nel rivestire un ruolo generalmente pensato per un uomo nella società odierna?

La donna nel corso dei millenni è sempre stata considerata inferiore all’uomo dal punto di vista sociale, economico, giuridico e civile. La condizione del genere femminile fortunatamente in Europa è cambiata, dando la possibilità di integrarsi nella società. Le donne valgono più degli uomini, in quanto studiano e si impegnano con caparbietà e determinazione, ma non si interessano alla vita politica pur avendo gli strumenti adatti.

I primi tempi nella vita politica per Eva Avossa risultarono difficili, non avendo mai fatto politica, però ha sempre fatto parte di un’associazione che promuove la cultura.  Eva Avossa è stata eletta prima delle quote rosa, per tre consiliature di seguito ed è in carica dal 2006.

Quale aspetto della vita politica le piace di più?

L’assessore alla pubblica istruzione ama profondamente il suo lavoro perché le dà la possibilità di discutere e confrontarsi con tutti sui fondamentali problemi sociali della città.

Visto che lei come sappiamo è anche assessore alla pubblica istruzione, in quale modo Salerno intende stimolare i giovani al mondo del lavoro?

Il Comune di Salerno ha cercato di contribuire a questo proposito con l’orientamento nelle scuole superiori, garantendo l’alternanza scuola lavoro e creando un bando di 10000 posti per i giovani.

Secondo l’assessore bisogna fare esperienza in altri paesi perché garantisce ai nostri giovani una formazione culturale ed etico morale più solida.

Sull’immigrazione per il vicesindaco le persone che scappano dalla guerra devono essere tutte accolte poiché salvare la vita è un dovere morale; anche se sorge un problema, perché non abbiamo gli strumenti adatti per integrarli nella società. L’Europa per Eva Avossa si dovrebbe far carico di questo problema per diminuire l’odio razziale.

Le opinioni  sono state pienamente condivise anche dal Sindaco Enzo Napoli che, rispondendo a una domanda, ha criticato il Governo attuale facendo leva sull’ inesperienza dei nuovi politici. Ha terminato l’intervista con le dichiarazioni sui nuovi lavori da eseguire sul lungomare. Questi renderanno Salerno una città ancora più invitante, aumentando il turismo.

Cosa pensa del Governo attuale?

“Critico fortemente il Governo che, nonostante sia stato eletto da otto mesi, non ha mai realmente governato ma solo fatto propaganda. Il partito M5S è sempre stato all’opposizione e ora che si trova dall’altra parte non sa come comportarsi. Bisogna governare con un minimo di esperienza mentre al Governo di oggi c’è gente inesperta, che prima sapeva solo lamentarsi dei problemi, senza far nulla per risolverli realmente. Tratta le questioni dell’Italia come se fosse commercio, senza preoccuparsi dei suoi problemi attuali.”

Quali sono i progetti per Salerno?

“Tra pochi giorni ci sarà un’opera di ripascimento lungo tutto il waterfront della città, dalla spiaggia di Santa Teresa alla litoranea di Pontecagnano, oltre alla sistemazione delle dighe sotto il pelo dell’acqua e all’incremento ulteriore della spiaggia; ci saranno anche – nella zona del Lungomare – dei pennelli trasversali. Una botta per il turismo formidabile!”

Veniamo ora al punto saliente, cosa ne pensa della situazione degli immigrati? Cosa deve fare Salerno?

“La situazione migranti va regolata, bisogna fare tutto il possibile per raggiungere un equilibrio globale. Salerno è un modello da seguire poiché ha accolto diecimila migranti nel suo porto. Sono state istituite delle pattuglie per il controllo dei permessi di soggiorno o di eventuale possesso di droghe. “

A fine incontro Avossa e Napoli si sono complimentati con i ragazzi per l’interesse mostrato. È importante educare i giovani sulle dinamiche attuali in quanto impersonano la speranza per il futuro.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.