Home » > EDITORIALE

Lourdes:anno di Bernadette “Venite a lavarvi alla fontana!”

Inserito da on 11 febbraio 2019 – 00:00No Comment

di Rita Occidente Lupo

Credere senza vedere:  al mistero! Difficile ieri, ancor più oggi. Non solo per gli agnostici, che abituati a voler trovare il bandolo della razionalità, si perdono nelle spire della meditazione filosofica. Finendo, come Agostino, o per filosofeggiare senza afferrare il vero o per convertirsi, senza più procedere nella ricerca. La fede: folgorazione che cambia la vita. Muta l’esistenza, in un ‘inversione che fino a qualche istante prima sembrava utopica. A Lourdes, il dono della guarigione dell’anima. Questo racconta chi c’è stato, nel desiderio di ripetere l’esperienza spirituale ai piedi di una Grotta. Dal 1858, da quando una fanciulla umile, Bernadette Subirous, figlia d’un mugnaio, spezzando infermità fisica e stenti quotidiani, vide la Bianca Signora nella roccia di un pascolo, dove era avvezza a condurre le pecore. Da allora, la fiumana di pellegrini in ogni tempo: dall’11 febbraio, anniversario della prima apparizione, fino ai primi rigori ottobrini, con ogni mezzo di locomozione. Superando la frontiera in cerca di grazie. E di pace interiore. In quanto ai miracoli, alle guarigioni fisiche, l’organo preposto per l’accertamento, Bureau Medical riferisce di circa 7000 casi, ma solo 69 i miracoli accertati finora. In quanto alle guarigioni, non si noverano in ogni situazione!Il flaumbeaux, il polso della religiosità al vespro!

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.