Home » Sport

Tgroup Arechi – R.N. Salerno, il derby!

Inserito da on 10 febbraio 2019 – 00:01No Comment

A vincere è stato soprattutto lo sport, un omaggio a Manuel Bortuzzo, giovane promessa del Nuoto ferito brutalmente in seguito ad una sparatoria avvenuta alla periferia di Roma. Tgroup Arechi e Rari Nantes Salerno si sono affrontate in onore dello sfortunato ragazzo, nel rispetto di quei valori sportivi a cui entrambe le società aderiscono. Da sottolineare, al riguardo, lo splendido gesto dei due Presidenti, Dott.ssa Gallo per gli invicti e Gallozzi per i giallorossi, che si sono scambiati i reciproci gagliardetti in segno di fair play.

In acqua ha vinto la Campolongo Hospital R.N. Salerno, meritatamente sia chiaro, ma la Tgroup Arechi esce a testa altissima dall’incontro offrendo una prestazione gagliarda, battagliera e di grande sacrificio. Una sconfitta dal sapore dolce, insomma, da cui mister Pesci trarrà sicuramente buoni spunti in vista del proseguo del campionato.

Il match è stato equilibrato sino all’ultimo quarto di gioco. La Tgroup Arechi subisce la maggiore verve degli ospiti in avvio ma poi riesce a recuperare il doppio svantaggio in virtù delle reti di Siani e Vukasovic. Spesso a recuperare il punteggio, i ragazzi allenati da Pesci si sono addirittura trovati in vantaggio a metà della seconda frazione con la splendida beduina di Bencivenga per il 4-3 parziale. Ma gli ospiti non ci stanno, e con un break firmato Galletta-Spatuzzo, si rimettono nuovamente in corsia di sorpasso prima del pari firmato dall’ottimo Gregorio. Terzo tempo meno avvincente rispetto ai precedenti. Tanti errori da ambedue le compagini, qualche nervosismo di troppo per alcune decisioni arbitrali, ed una magia, quella di Pica, che inventa un lancio di 20 metri per l’accorrente Luongo che spacca l’equilibrio proprio sul finire di tempo. Un brutto colpo, inaspettato, a pochi secondi dal termine della frazione che colpisce il morale della Tgroup Arechi. Quest’ultima subisce la maggiore esperienza degli ospiti che vanno nuovamente a segno con Fortunato ed una palomba di Cupic chiudendo il match per 6-9. Un divario, tuttavia, eccessivo che non rispecchia il reale andamento del match.

C’ è stato un approccio mentale importante al match da parte nostra. Eravamo duri in acqua, soprattutto nei primi tre tempi. Dopodiché, vuoi per la bravura degli avversari oltre ad un pizzico di stanchezza, le cose non sono andate come volevamo. E’ stato il mio primo derby salernitano. Una sofferenza mai vista, ho i crampi dappertutto (sorriso). Abbiamo giocato con la giusta attenzione, anche durante le occasioni con un uomo in più dove siamo riusciti a mantenere delle buone percentuali. Purtroppo abbiamo preso dei gol a parità numerica. E questo andrebbe evitato, soprattutto in derby come questi. Pesci? Lo abbiamo incontrato solo giovedì e venerdì. Non c’è stata la possibilità di elaborare determinate situazioni, sia in attacco che in difesa. Credo che il mister utilizzerà questa partita per analizzare alcuni punti che andranno ottimizzati. ” Così Fabio Bencivenga al termine del match contro la R.N. Salerno.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.