Home » > Primo Piano

Umanità! Umanità! Saggia umanità! Dal locale al globale

Inserito da on 8 febbraio 2019 – 10:01No Comment

Giuseppe Lembo

Quanta saggia UMANITÀ nelle parole-testamento di MARTIN LUTHER KING: “ PER FARSI DEI NEMICI NON E’ NECESSARIO DICHIARARE GUERRA, BASTA QUEL CHE SI PENSA”.

Nella frase di KING troviamo tutto del nostro Mondo; tutto della nostra quotidianità, parte di un insieme tristemente poco umanizzato e socializzato che, pensando solo al suo egoistico Mondo, crede saggio e giusto, camminare in solitudine per la una strada senz’Anima, manifestando e manifestandosi indifferente al proprio ruolo di insieme nella SOCIETÀ di cui, pensando egoisticamente solo a se stesso, non gli importa niente. Non gli importa assolutamente niente, anche se il suo comportamento fa un male da morire agli altri di riferimento, nella dimensione umana locale e/o globale.

Le persone del nostro tempo vivono da indifferenti a tutto; pur consapevoli di avere comportamenti sbagliati, non vogliono ascoltare la VERITÀ, perché da “indifferenti” quali sono, non vogliono vedere le proprie egoistiche illusioni, spesso false e bugiarde, distrutte da chi parla ed esprime il proprio pensiero responsabile ed in difesa del BENE COMUNE, un BENE/VALORE che viene prima di tutto, in quanto interessa l’insieme umano prevalente rispetto alla propria egoistica e poco saggia scelta di pensare prima di tutto a se stesso.

Che DISUMANITÀ condivisa tristemente e miseramente tinta di falsa e bugiarda saggezza! Viviamo, purtroppo, un momento di una triste ed indifferente condizione di UMANITÀ-DISUMANA, sempre più parte di NOI.

Una condizione che fa un male da morire al bene comune che egoisticamente interessa sempre meno quell’insieme sociale sfilacciato, frastagliato ed assolutamente poco coesamente saggio e capace di pensare al bene comune, facendo per questo, un male da morire al presente ed in modo tragico al futuro, con l’UOMO egoisticamente attento a non infastidire il Potere che, forte del suo ruolo dominante sull’umano-sociale, tiene sotto di sé tutto e tutti. Tutto e tutti anche nelle tante diversità umane e sociali.

La triste dipendenza dal Potere assorbe le diverse UMANITÀ che, dal locale al globale, preferiscono godere delle simpatie di chi li governa, pensando a vivere, come dicono, più tranquilli ed “AMICI”di chi comanda.

Silenziosi e sottomessi a chi li governa, un mondo che cerca il silenzio e la sottomissione dei propri governati, sempre più rassegnati al ruolo di sudditi, negandosi a vivere da CITTADINI ATTIVI, partecipando da protagonisti al proprio vivere umano e sociale, così come richiesto da una saggia umanità di insieme, un tempo e spesso parte di NOI, come espressione delle radici di un passato che i più preferiscono dimenticare. Tanto è negativamente di casa nel nostro PAESE e soprattutto al SUD, dove in un’infinità di realtà senz’Anima, la gente sempre più silenziosa, accetta la condizione di VITA dal quotidiano disumano ed indifferente ad essere saggiamente risorsa di Futuro.

Perché tanta umana disumanità? Per una saggia, responsabile ed umana consapevolezza, sono illuminanti le parole lasciateci in eredità da GIACOMO LEOPARDI, quando parlando dell’Italia ebbe a dire che “GLI ITALIANI NON HANNO COSTUMI; ESSI HANNO SOLO USANZE”.

Sono parole illuminanti che ci dicono quanto questo nostro Bel paese, soprattutto nei suoi piccoli mondi, antichi e moderni, viva con saggezza la sua condizione di UMANITÀ, con le sue profonde radici nell’ESSERE in divenire, una risorsa che arricchisce l’UOMO, protagonista di un Mondo nuovo che, la disumanità di un Potere oscurantista cerca di negare al Futuro, prevaricando e negando tristemente la saggezza dell’ESSERE. Tanto, con percorsi ricchi di false promesse ed il Nulla di un apparire che produce unicamente triste solitudine ed una disumanità che fa un MALE DA MORIRE ALL’ITALIA, UN PAESE CHE SI OSTINA A NON VOLERE CAMBIARE, SCEGLIENDO IL TRISTE PROTAGONISMO DI UN’UMANITÀ DISUMANA E SENZ’ANIMA, UN GRAVE MALE OSCURO PER IL FUTURO DI UN MONDO NUOVO,A PARTIRE DA NOI.

Che fare? Sognare una nuova, buona UMANITÀ DI INSIEME. Un sogno-realtà che dipende da NOI. Per essere saggiamente protagonisti di UMANITÀ, dobbiamo dare il nostro attivo impegno di CULTURA e di SAPERI, avendo come armi, il Mondo dei LIBRI, una grande risorsa del cambiamento, della crescita umana e dello sviluppo territoriale, bombardandone, nella sua interezza, la SOCIETÀ italiana, oggi tristemente ammalata di DISUMANITÀ, così cancellando l’UMANITÀ DEL FUTURO. 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.