Home » >> Sanità

Salerno: ospedale “Ruggi”, interventi d’ alta chirurgia maxillo facciale

Inserito da on 6 gennaio 2019 – 06:08No Comment

Sono già  numerosi gli interventi  altamente innovativi effettuati negli ultimi anni  presso il Ruggi di Salerno dalla U.O. di chirurgia Maxillo Facciale diretta dal Prof. Antonio CORTESE: sono stati effettuati interventi di altissima specializzazione quali traumi cranio -facciali, osteo-distrazìoni mascellari e mandibolari, chirurgia ortognatica con tecniche altamente innovative in collaborazione con importanti luminari internazionali, chirurgia oncologica con metodiche innovative originali sia demolitive con riduzione degli esiti sia ricostruttive con risultati decisamente superiori rispetto alle tradizionali metodiche, oggetto anche di pubblicazioni scientifiche su riviste internazionali ad alto Impact Factor e di relazioni a  importanti congressi Europei e Mondiali. Inoltre, sono stati effettuati interventi ricostruttivi con metodiche microchirurgiche per la riabilitazione delle paralisi del nervo Facciale dopo interventi demolitivi oncologici e sono state messe a punto particolari metodiche individualizzate per terapie oncologiche di precisione in collaborazione con diverse Università degli USA. Recentemente è stato effettuato un’altro delicatissimo e importante intervento di asportazione di tumore endo-orbitario coinvolgente il basicranio con pieno successo e soddisfazione della paziente; tutti interventi che non venivano effettuati prima del trasferimento del prof. Cortese dall’Università” Federico II” di Napoli all’Università di Salerno. Di fatto, tale attività hanno consentito di guadagnare notevole credito presso i colleghi di ambito Ospedaliero con proficue collaborazioni in atto anche con Colleghi di altre discipline come il Dott. Mario Avossa Dirigente della Chirurgia Generale e il  Dott. Giuseppe Santoro che con il loro impegno e sacrificio hanno permesso lo svolgimento di tali attività assistenziali con importanti ricadute positive sui pazienti e sul territorio, ampiamente riconosciute  da precisi riscontri su quotidiani e media Nazionali e Internazionali.

Nonostante tale impegno proficuo  e varietà di interessanti risultati ottenuti vi è stato  recentemente aggiunto un Atto  Aziendale, che, purtroppo, ha incomprensibilmente limitato il buon funzionamento della U.O. Maxillo con l’ingiustificata  e quanto mai  irresponsabile soppressione di una UOC ed il declassamento della UOSD con mancata afferenza del relativo personale di specialistica ambulatoriale ed infermieristico. Ancora più paradossale ci sembra l’esclusione della Chirurgia Maxillo-Facciale dal Trauma Center, pur trattando tutti i traumi del Massiccio Facciale afferenti da  PS con metodiche altamente innovative ed originali che hanno consentito il preciso trattamento di delicate patologie che in altri centri pur qualificati non vengono ancora trattate. Si auspica, quindi, da parte degli organi competenti e della collettività campana una maggiore attenzione e consapevolezza verso una disciplina che sta dando tantissimo in termini di servizio per tutto il territorio campano e ampio prestigio per la collettività scientifica mediante intense e proficue collaborazioni  con prestigiosi Istituti ed Università, recentemente concretizzate al Ruggi di Salerno  in importanti Conferenze e accordi di collaborazione Istituzionale con prestigiose Università degli Stati Uniti.

Sandro Bongiani

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.