Home » Sicurezza

Pioppi: presentato progetto per Cilento ”Adotta un contadino”

Inserito da on 30 dicembre 2018 – 02:24No Comment

Carmine De Nardo

Sabato, 29 dicembre 2018, alle ore 17.30 presso il palazzo Vinciprova di Pioppi fraz. di Pollica(SA),  è stato presentato il progetto “Gli orti della dieta mediterranea” con i produttori e gli ambasciatori della dieta mediterranea. Nella famosa sede del “Museo vivente della dieta mediterranea” che è il principale tributo di Pioppi ad Ancel Keys, lo scienziato statunitense che portò avanti per oltre 40 anni gli studi sulla dieta mediterranea che nel 2008 ha ottenuto dall’ Unesco il riconoscimento di Patrimonio Culturale immateriale dell’ Umanità, si è parlato, tra i tanti temi ambientalistici, anche di uno stile di vita legato alle tradizioni del passato per un rilancio del territorio e per una sfida nel mondo dell’ occupazione giovanile. Il direttore del museo, Valerio Calabrese, ha esposto, inoltre, in sintesi tutte le iniziative messe in atto durante quest’ ultimo anno per creare una rete sinergica tra tutte le realtà sociali ed economiche del Parco del Cilento.

Tra i tanti relatori intervenuti, Michele Buonomo, dirigente di Legambiente ha presentato il progetto sull’ adozione di un orto, spiegando che si tratta di un’ idea che viene da lontano. Infatti già da molti anni si sono diffusi in Campania  gli orti urbani che oggi sono diventati un importante punto di riferimento naturalistico per tutte le fasce d’ età: dagli studenti ai pensionati.

L’ adesione al progetto consiste nell’ adozione di un terreno attraverso il portale web che permette di seguire, nelle diverse fasi dell’ anno, lo stato dell’ orto o della vigna attraverso foto e video. L’ adozione implica il versamento di una quota annuale fissa, verso cui viene corrisposta una determinata quantità di prodotti biologici e di stagione. Durante l’ anno è offerta anche la possibilità agli “adottanti” di visitare e lavorare l’ orto per un fine settimana, attraverso la creazione di pacchetti  personalizzati per la realizzazione di un vero e proprio turismo rurale. Il progetto mette in rete piccole aziende agricole biologiche, agriturismi, fattorie didattiche e sociali, puntando alla creazione di nuovi orti e nuove imprese nel territorio del Parco del Cilento. La dieta Mediterranea è nata dal viaggio e dall’ incontro. Per questo motivo bisogna dare la possibilità di adottare a distanza un orto, a chi vivendo nelle città affollate, vuole riscoprire la tradizione e la vita sana a contatto con la natura e con i cibi sani della terra. Alla fine della serata, le degustazioni delle varie specialità della dieta mediterranea sono state accompagnate oltre che da un ottimo vino anche dal gruppo musicale “I nuovi musici” che ha allietato la serata con canti tradizionale e natalizi.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.