Home » Sport

Alma Salerno gioca, combatte e tiene testa al temibile Lausdomini

Inserito da on 22 dicembre 2018 – 00:00No Comment

L’Alma Salerno non riesce a regalarsi gli ultimi punti dell’anno, nonostante la buona prestazione di cui si è resa protagonista contro una delle squadre più in forma del girone. Nell’anticipo della decima giornata del campionato di serie B, infatti, al PalaTulimieri, il Lausdomini si è affermato con il risultato di 0 a 3. Un punteggio maturato solo negli ultimi due minuti di partita, con l’Alma che, in più di un’occasione, ha avuto la possibilità di portare a casa punti preziosi.

I minuti iniziali vedono le squadre studiarsi e, ognuna per la propria parte, tentare di pungere l’avversario, senza, però, riuscire ad andare a segno. Il primo vero e proprio pericolo arriva per l’Alma Salerno, con un errore in fase d’impostazione che rischia di costare caro e a cui provvidenzialmente rimedia l’estremo difensore Carpentieri.

Venti secondi dopo sono i padroni di casa a rendersi pericolosi con Vuolo che, in allungo, non riesce a trovare la porta per pochi centimetri. Il Lausdomini, in seguito a una delle sue incursioni in avanti, riesce a trovare il gol del vantaggio con un’azione insistita che premia gli sforzi dei calcettisti partenopei.

L’Alma Salerno, dal canto suo, va vicina al pareggio al 15esimo con Genario ma il viaggio del pallone verso la porta viene sfortunatamente interrotto da Spisso, nel tentativo di mettere in rete.

Sul capovolgimento di fronte, è ancora Carpentieri a fare da scudo alla sua porta. Cosa che accade anche a 62 secondi dalla fine della prima frazione, quando nega al Lausdomini la gioia di un gol che sembra praticamente fatto.

Si va al riposo sull’uno a zero per gli ospiti. I secondi venti minuti di gioco si ravvivano solo al settimo minuto, quando Vuolo, servito da Galiñanes, prova un tocco di fino che però incrocia sulla sua strada il portiere partenopeo che devia in angolo.

L’Alma Salerno continua il suo assedio alla ricerca del pari, andando vicina all’obiettivo con almeno due occasioni nitide, prima che il Lausdomini torni a farsi vedere pericolosamente dalle parti di Carpentieri.

Alla metà del tempo, è Recalde che prova a trafiggere, centralmente, il portiere avversario ma anche il suo tentativo non ha il successo sperato.

A due minuti dal termine, nonostante la grande prova dell’Alma, è ancora il Lausdomini ad andare a segno, prima del tris che arriva all’ultimo giro di lancette.

Una partita indubbiamente diversa dalle precedenti, quella disputata ieri dalla formazione salernitana ma che, purtroppo, non è bastata per portare a casa il risultato. Una prestazione che, pur non avendo portato punti, ha almeno iniettato quella fiducia e quella grinta che l’Alma da tempo cercava.

Ora il campionato si ferma per le festività natalizie: un periodo che servirà all’Alma Salerno per lavorare su se stessa e, finalmente, ritrovarsi.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.