Home » > IL PUNTO

Salerno: alla Libreria Immagine’s Book, presentazione libro di Donato D’Aiuto “La mia ragazza è single”

Inserito da on 19 dicembre 2018 – 06:02No Comment

Bianca Fasano

Venerdì 28 dicembre 2018, alle ore 18.30, presso la Libreria Immagine’s Book, verrà presentato il libro di Donato D’Aiuto “La mia ragazza è single”, per la Graus Edizioni. Ne parlerà con l’autore la giornalista Emerenziana Sinagra.

L’Avv.to Donato D’aiuto è un giovane scrittore che si è già presentato al pubblico con un libro molto particolare, suo esordio letterario: “La storia di un uomo solo”, Graus Editore. Questo “numero uno” racconta la vita di un giovane uomo, che, pur possedendo doti che gli permetterebbero di superare l’empasse di un periodo molto difficile, rinuncia a rimettersi in carreggiata, a rischiare di nuovo, bruciando la propria vita con le conseguenze dell’intossicazione per abuso di bevande alcoliche e con l’immersione in uno stato di alterazione e confusione che lo condurrà a vivere soltanto di rimpianti.

Oggi il giovane avvocato-scrittore, ritorna a noi con un altro lavoro in cui (per chi ha orecchie per intendere), si trova uno svolgimento caratteriale del primo protagonista, ossia quello che il giovane della “Storia di un uomo solo” avrebbe potuto divenire se solo non fosse stato. Se avesse avuto alle spalle il padre del protagonista di “La mia ragazza è single”.

Dedicato: -“ A nonno Virgilio,mi hai amato incondizionatamente/ ti ho amato incondizionatamente.Mi guiderai per sempre,/tenendomi per mano.

Già dalla dedica si può comprendere che lo scrittore ha alle spalle un “patrimonio familiare” che gli ha permesso di guardare alla vita con la serenità necessaria per scoprirne le asperità, restandone fuori. Ebbi già modo, con il primo lavoro, di conoscere sia il testo che l’autore, mediante una intervista e non si può negare che vi fosse, nella scrivente, la curiosità di sapere se vi sarebbe stato un seguito e, anche, se quel seguito avrebbe mostrato una “crescita naturale” nel livello dell’espressione, della scioltezza del linguaggio, nella profondità della dimensione sociale. Così è stato: Donato D’Aiuto presenta a noi un personaggio che, così come accadde per Alex (o anche Vodka, oppure Apache), il protagonista del primo romanzo, comprende di essere stato tradito dalla propria donna, però, a differenza del primo, possiede in sé “l’elen vital” che gli occorre per uscire dal baratro e ha, inoltre, il padre alle spalle.

In “La mia ragazza è single”, si crea un altro presupposto di scelta: non “vivere o morire”, ma “perdonare o chiudere la storia con chi ci ha traditi”.

Diego, il protagonista, è un ragazzo giovanissimo e molto sensibile. Più volte lo troviamo a piangere, cosa che ce lo rende vicino. E’ “scoperto” nel sentimento dell’amore, come la pelle di un neonato che può scottarsi al sole di maggio. Vive la passione per la sua ragazza in modo totale, donandosi fino alle ossa. Lei lo ricambierà? Occorre dire che questa storia sembrerebbe fatta per una di quelle deliziose trasposizioni filmiche verso cui i giovani (che pure si fingono impermeabili ai sentimenti), sono, in realtà attratti ed affezionati. Anche in questo scritto Donato vuole ritrovare una lezione di vita, questa volta con un finale positivo che accontenterà il lettore: proprio il giovanissimo Diego, così facile al pianto, troverà la forza di compiere la scelta giusta. Non vogliamo svelare la storia e ci fermiamo qui. Soddisfatti di sapere che “il nostro eroe”, ossia l’autore, persevera e cresce in bravura. Il nostro scrittore, Cilentano di origine, di professione è avvocato. Ha studiato a Firenze, per poi ritornare ad essere a pieno diritto di discendenza, cittadino del parco del Cilento. Si interessa di teatro, si dedica al giornalismo (per adesso da free lance), indaga il suo territorio  e abbiamo già avuto modo di annotare che del suo antieroe (l’uomo solo), possiede l’amore per il giornalismo. D’Aiuto è un giovane uomo che, a contatto coi suoi simili, chiaramente “li studia”, ne comprende le emozioni nascoste, i drammi velati, le sensibilità dovute all’età e i conseguenti malesseri psicologici. Il suo primo personaggio lo avrà “trovato” in qualche coetaneo con la tendenza a cercare nell’alcool e nelle droghe la gratificazione che non consegue nella vita di ogni giorno. Chissà chi lo avrà ispirato per il secondo.

L’appuntamento quindi è a Salerno, dove venerdì 28 dicembre 2018, alle ore 18.30, verrà presentato il libro di Donato D’Aiuto “La mia ragazza è single”, presso la Libreria Immagine’s Book, per la Graus Edizioni. Ne parlerà con l’autore la giornalista Emerenziana Sinagra, tra l’altro presentatrice e conduttrice presso “La TV di Gwendalina” di Vallo della Lucania, che già ebbe modo di presentare il primo  libro di Donato D’Aiuto “La storia di un uomo solo”, a  Sapri  presso la Libreria “Il Cantuccio”, nel corso dell’incontro con l’autore.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.