Home » • Salerno

Salerno: reading con poetessa Barbara Korun a Santa Sofia

Inserito da on 15 dicembre 2018 – 06:30No Comment

Martedì 18 dicembre, alle ore 19.30, a Salerno, presso il Palazzo Innovazione (ex Convento Santa Sofia, Largo Abate Conforti snc),
imperdibile reading della poetessa BARBARA KORUN, una delle voci più belle della poesia slovena contemporanea. Prosegue la collaborazione tra Casa della poesia, l’Assessorato alle politiche giovanili e all’innovazione del Comune di Salerno e Palazzo Innovazione. Ingresso
libero.
Sensualità, ironia, passione, femminilità sono gli elementi principali nella prima antologia italiana di Barbara Korun uno dei grandi talenti
della poesia slovena (“Voglio parlare di te notte – Monologhi”, tradotta magistralmente dalla grande Jolka Milic).

Barbara korun è nata nel 1963 a Ljubljana in Slovenia, dove tuttora risiede. Laureata in slavistica e letterature comparate, pubblica poesie
in molte riviste slovene, scrive saggi, recensioni letterarie, critiche teatrali e partecipa a manifestazioni culturali. Nel 1999 la casa editrice Mladinska knjiga di Ljubljana stampa la sua raccolta di poesia ”Ostrina miline” (La scabrosità della dolcezza), premiata come migliore
opera prima. Nel 2003 pubblica negli Stati Uniti un libro di liriche dal titolo “Chasms” e nel 2005 in Irlanda una raccolta di sue poesie. Nel
2008 due suoi nuovi libri di poesiavengono editi e tradotti in croato e bosniaco. Il suo quarto libro di poesie, Pridem takoj (2011), ha ricevuto i prestigiosi premi Veronika e Zlata ptica. È presente in varie antologie nazionali e internazionali.
Con il percussionista sloveno Zlatko Kaučič ha inciso il CD “Vibrato tišine” (Vibrato del silenzio) basato sulle poesie del famoso poeta
sloveno Srečko Kosovel; inoltre ha diretto il monodramma “Gospa Judit” (La signora Judit), tratto da un racconto di Cankar. Il suo stile è
lucido, forte e tremendamente energico. Scrive bellissime poesie erotiche che valorizzano il desiderio femminile, la passione e l’appagamento in contrasto con la volgarità della nostra cultura attuale fatta di pornografia e oscenità.
È piena d’amore per la vita e lo comunica con precisione, delicatezza e freschezza. Le sue poesie sono state pubblicate in molte antologie e
riviste, in dodici lingue. Lavora nelle case editrici delle pubblicazioni letterarie Apokalipsa e NOVA Revija.
Per Casa della poesia ha partecipato a “Il cammino delle comete” nel 2005 e agli Incontri di Sarajevo nel 2006, a “La poesia resistente.
Napolipoesia” nel 2010, “La poesia resistente”, Baronissi 2015.
Organizza letture di poetesse slovene ed è attiva nella promozione di poesia nelle scuole elementari e medie. In Italia è stata pubblicata
l’antologia “Voglio parlare di te notte. Monologhi” (2014). Attualmente lavora alla sua prossima raccolta di poesie dal titolo provvisorio
“Medtem” (‘Nel mezzo’), dedicata interamente a luoghi di passaggio quali le sale d’aspetto delle stazioni di treni e degli aeroporti. Nel 2016 ha
ricevuto il Premio internazionale Casa della Poesia – Regina Coppola.
Negli ultimi tempi ha lavorato come volontaria nei campi profughi in Slovenia.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.