Home » Sport

Salerno United, Pierluigi Orlando guiderà i gruppi Under 15 e Under 16

Inserito da on 4 ottobre 2018 – 00:00No Comment

Pierluigi Orlando è il nuovo head coach dei gruppi Under 15 ed Under 16 composti da atleti provenienti da C.S. Pastena e Hippo Basket Salerno. Giovane, ma già con tante importanti esperienze alle spalle, il 33enne tecnico battipagliese ha accettato con entusiasmo la proposta che gli è pervenuta da Carlo Rizzo e Giosafat Frascino. Dopo aver maturato esperienza nel Settore Giovanile della Polisportiva Battipagliese, società per la quale ha ricoperto anche l’incarico di allenatore della squadra di Serie A2 femminile, Orlando ha collaborato anche con le giovanili della Pallacanestro Salerno (dove ha collaborato con Luca Poderico). Nella stagione 2013/14 il coach originario di Battipaglia è giunto al Basket Bellizzi come assistente di Pino Ferrara, in Serie C2. L’anno seguente, a metà campionato è stato promosso a capo allenatore, carica che ha rivestito fino allo scorso anno, vincendo un campionato di Serie D e accedendo ai play off del campionato di Serie C Silver nella passata stagione, che ha regalato a Bellizzi lo storico approdo in Serie C Gold.

Ecco le sue prime impressioni sulla nuova avventura che si appresta ad affrontare.

- Da un mese ha preso il via il progetto denominato “Salerno United”, grazie all’unione di intenti e di sforzi da parte di C.S. Pastena e Hippo Basket Salerno. Innanzitutto ti chiedo un parere su questa sinergia che riguarda tutto il Settore Giovanile.

«Il progetto Salerno United nasce dalla necessità delle società di offrire a tutti i propri tesserati la possibilità di poter affrontare il proprio campionato di competenza con gruppi competitivi – ha affermato Pierluigi Orlando –. Nell’ottica della crescita dei ragazzi è stato costituito uno staff tecnico di tutto rispetto, con a capo da una parte Elio Cavallo e dall’altra Aldo Russo, che sono allenatori tra i più preparati e vincenti della regione e con cui io sono felicissimo di poter collaborare. Il mio parere non può che essere positivo altrimenti non avrei accettato di fare parte di questo progetto».

- Avrai il compito di guidare le squadre Under 15 e Under 16, che gruppi stanno nascendo?

«L’under 16 è un gruppo formato principalmente da ragazzi di Pastena, che l’anno scorso hanno raggiunto il Concentramento finale “Gold” del campionato Under 15, sotto la guida di coach Cavallo. A questo gruppo si sono aggiunti ragazzi validi, sia di Hippo che di altre società, le quali non riuscivano a comporre la squadra per affrontare il campionato di categoria e che così sono andati ad integrare in quantità e qualità un gruppo già valido. Ora starà a me e ai ragazzi non dare niente per scontato e sudare in palestra ogni allenamento per migliorare, sia individualmente che di squadra, per farci trovare pronti all’inizio del campionato. Discorso analogo si può fare per l’under 15 con un gruppo più eterogeneo per provenienza. Per entrambi le squadre, passata la prima fase di conoscenza, sarà fondamentale l’integrazione tra i ragazzi e creare un gruppo unito e affiatato, capace di affrontare le difficoltà che sicuramente si presenteranno durante l’anno».

- Il lavoro che verrà svolto quest’anno con i ragazzi andrà nella direzione di una continuità (tecnica, tattica, fisica) dai gruppi, dai più giovani fino all’Under 20. È un discorso che in città non veniva fatto da tempo.

«Sicuramente la continuità nel lavoro tra i vari gruppi di un settore giovanile è fondamentale per avere un percorso di crescita dei ragazzi, che nasce dai gruppi più piccoli come Under 13 ed Esordienti, per poi terminare con l’Under 20 e la prima squadra. La nostra collaborazione va proprio un questa direzione con allenatori pronti sempre a confrontarsi per offrire il meglio ai propri ragazzi».

- Che cosa chiederai in particolare ai tuoi atleti?

«Ai miei gruppi ho già chiesto tanto impegno e sacrificio – ha concluso coach Orlando –, perché solo lavorando sodo in ogni istante di ogni singolo allenamento si può migliorare e crescere. Onestamente sono molto contento di guidare questi ragazzi che hanno una grande voglia di imparare e di passare tanto tempo in palestra. Il mio augurio è quello di raccogliere soddisfazioni commisurate ai sacrifici fatti».

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.