Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Furore: 22^ ediz. Premio Giornalismo

Inserito da on 4 ottobre 2018 – 04:05No Comment

Giunge alla sua 22ª edizione (ancora tre anni festeggeremo le nozze d’argento!) Il Premio Furore di Giornalismo, istituita nel 1996. Sono oltre 130 i giornalisti che hanno ottenuto questo riconoscimento, il cui prestigio e via via cresciuto fino ad ottenere l’Alto Patronato della Presidente della Repubblica, annoverando illustri protagonisti della stampa e della televisione. Fai i tanti ci piace ricordare: Beppe Bigazzi e Antonella Clerici, Anna Scafuri e Dino De Laurentiis, Osvaldo Bevilacqua e Donatella Bianchi, Franco Di Mare e Sveva Sagramola.

La singolarità di questo premio sta tutta nel non avere una vera e propria “giuria” se non quella dei componenti della Giunta Municipale, attenta di individuare gli “ambasciatori del Paese che non c’è“ e a esprimere loro i sentimenti della più profonda gratitudine. La scelta di quest’anno è caduta su otto giornalisti come di seguito elencati in rigorose ordine alfabetico:

  • Emiliano Amato, direttore del giornale on-line Il Vescovado;
  • Claudio Bacilieri, direttore del periodico Borghi Magazine;
  • Luigi Cremona, giornalista enogastronomo del Touring Club;
  • Rino Genovese, Giornalista del Tg Rai Tre Campania;
  • Renato Malaman, giornalista de Il Mattino di Padova;
  • Emanuela Rosa Clot, direttore di Bell’Italia, Bell’’Europa, Gardenia e In Viaggio;
  • Annibale Toffolo, direttore di TasteVin;
  • Enrico Varriale, giornalista sportivo della Rai.

Le motivazioni saranno rese note all’atto della consegna dei premi che si svolgerà Sabato 13 Ottobre p.v. con inizio alle 18.00 nella Chiesa di Santa Maria della Pietà, condotta da Daniela Bruzzone e con la partecipazione, fra gli altri, di Pino Aprile, Flavio Pagano, Geppi Rippa.

Francesca Rondinella, famosi interprete della canzone napoletana, con l’accompagnamento del pianista Giosi Cincotti allieterà la serata con un agile repertorio nel quale dovrà apposto una “Serenata a Furore”, i cui versi sono stati scritti dal Sindaco Raffaele Ferraioli, evidentemente, fra un’ordinanza e l’altra, un certificato di nascita ed uno di residenza.

I premi consistono in una targa riportante il logo in oro del premio, una tavoletta dipinta fino a della pittrice salernitana Enza Maiorino, in arte Zhena Pranoart, e un buono vacanza per un weekend nel paese che non c’è.

Il giorno dopo sarà “La Domenica nel Borgo“, un evento a dimensione nazionale promosso dal Club dei Borghi più Belli d’Italia, che vedrà protagonisti giovani di Furore, “Cicerone per un giorno“, e la visita qui data tra terra e mare, lungo i sentieri di Furore e poi con imbarco a Maria di Praia per una vista da mare definiti definita argutamente “Furore sotto e ‘ncoppa“ alla quale potranno partecipare, prenotandosi entro il 5 ottobre p.v. al 3383782231, chiunque ne abbia interesse alla quale non potranno sottrarsi i giornalisti premiati, per ammirare “da un lato le discoscese rupi sopra l’onde pendenti“ di omerica memoria.

A chiusura Pasta Party: Cavatelli ai capperi e Ferrazzuoli alla Nannarella irrorati di Fiorduva di Marisa Cuomo per tutti! Siamo davvero al trionfo dell’unicità.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.