Home » Senza categoria

Campinola: il coro “Amici di San Francesco” di Minori alla Festa Organistica

Inserito da on 3 ottobre 2018 – 07:24No Comment

Domenica prossima, 7 Ottobre alle 18, settimo appuntamento con la 7^ Festa Organistica di Campinola di Tramonti in Costa d’Amalfi. Ospite e protagonista sarà il CORO “AMICI DI SAN FRANCESCO” di Minori diretto da Candido Del Pizzo e con Antonio Porpora all’organo e nelle parti soliste Maria Cioffi e Alessio Di Paolo. Interpreteranno musiche di ispirazione sacra anche di Bach, Franck, Frisina ma anche “Signore delle cime” di De Marzi, “Fratello sole sorella luna” di Ortolani ed elaborazioni dello stesso Del Pizzo.

Il Coro organizza la rassegna dei cori “Città di Minori”, nel 2011 ha ricevuto il riconoscimento di Gruppo di Interesse Nazionale e nel luglio del 2017 ha festeggiato i 50 anni di attività con un concerto per coro e orchestra nella Villa Romana di Minori.

MIRACOLO A CAMPINOLA

Con il concerto di Maria Violanti da Priverno di Latina per la 7^ Festa Organistica, a Campinola di Tramonti – senza peccare di presunzione blasfemìa – si è sempre più convinti che quanto accade nella semi montana località amalfitana sia un vero miracolo.
Non solo per il recupero di un bene già voluto dai Campinolesi nel 1729 e averlo recuperato al grave degrado nel 2012 con un esemplare restauro filologico e facendone il terzo più antico funzionante della Campania, non solo per il piacere della comunità di sentire la sua voce – com’è stato nei quasi duecento anni trascorsi -, non solo per la costanza di organizzare dall’agosto 2012 una cinquantina di eventi offrendoli ad un eterogeneo pubblico locale ma anche proveniente dal Salernitano ed oltre, ma soprattutto per le relazioni che ha saputo tessere nel territorio e in altre regioni d’Italia.
Valori intensi e diversi che accrescono il significato storico, artistico e umano, il senso di appartenenza, il gusto per una musica che fu l’unica forma espressiva e aggregativa e che nei secoli scorsi fece diventare Napoli la vera capitale culturale d’Europa. Come ora si può affermare che la piccola Campinola lo sia per la Costa d’Amalfi per la musica organistica. Nonostante gli esigui mezzi e la spontanea collaborazione.
L’avvicendarsi di giovani, anche non ancora diplomati ma tutti di grandi capacità interpretative, con maestri affermati e di gran carriera, arricchiscono l’iniziativa di Campinola di ulteriori significati.
Ma è il rapporto che si crea puntualmente ogni domenica fra concertista, organizzatori, comunità parrocchiale e ambiente è sorprendente e autenticamente “miracoloso”.
Com’è avvenuto nello scorso fine settimana con l’amabile Maria Violanti che si è compenetrata subito nella suggestione del territorio, nella bellezza dell’organo e nei valori che la Festa organistica propone ma che al mattino ha anche accompagnato i canti della messa..
Ecco una vera “festa”, un afflato di espressività e sentimenti che anche il vivace programma musicale ha espresso ed esaltato. Dai napoletani acquisiti come Felice Piazza, Fedele Fenaroli e Leonardo Leo al napoletano Cimarosa e all’anonimo che ha ispirato a San’Alfonso Maria de’ Liguori il brano “Quanno nascette Ninno”, dal delizioso “Cucù” del francese Daquin all’Offertorium del tedesco Grunberger, dal Trevigiano Niccolò Moretti che ha creato un simpatico collegamento con organizzatori e sostenitori alla brillante “Marcia campestre per dopo la Messa” di Giovanni Quirici perfettamente intonata all’ambiente rurale di Tramonti per, concludere con una “Berceuse” della stessa Maria Violanti che ha rievocato aspetti della sua infanzia e familiare.
Una emozione totale che rinfranca gli animi e che conferma il senso più vero della “Festa” come elevazione spirituale e culturale.
Mancano ancora quattro appuntamenti e i sentimenti e i valori non potranno che accrescersi e moltiplicarsi, a cominciare da domenica prossima 7 ottobre con il Coro “San Francesco” di Minori.
(Antonio De Marco)

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.