Home » Regione

Regione Campania: Di Scala (FI) “Sprechi e conti fuori controllo”

Inserito da on 27 agosto 2018 – 07:00No Comment

Il Commissario ad acta alla Sanità convoca riunione che conferma lo sperpero di milioni di euro investiti per la digitalizzazione del sistema sanitario regionale.

“È davvero scandaloso che per garantire le prestazioni di laboratorio si debbano autorizzare le ASL ad anticipare le spettanze ai centri accreditati provando lo sperpero di trenta milioni di euro investiti per mettere in ordine i conti delle aziende sanitarie e mezzo milione di euro per il monitoraggio delle convenzioni stesse”.  Così, in una nota, Maria Grazia Di Scala (FI), presidente della Commissione Sburocratizzazione e Digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, in merito a quanto annunciato dal Presidente della Giunta regionale per scongiurare l’imminente blocco delle prestazioni di laboratorio per lo sforamento dei budget.

“Tanto più grave – aggiunge – è la riunione convocata per domani sul monitoraggio dei conti e il dispendioso progetto Saniarp per il quale Soresa ha indetto ben due gare, identiche, una più costosa dell’altra, per formare alcuni consulenti inesperti, peraltro in soli due giorni, sulla gestione di una piattaforma informatica affinché potessero poi recarsi presso le altre strutture sanitarie campane ad istruire il personale che dovrà gestirla. La domanda, visto che parliamo di milioni di euro, sorge spontanea: ma non potevano realizzare delle slide show o un video tutorial? Per questo – aggiunge -  della circostanziata interrogazione presentata al governatore-commissario De Luca non ho avuto ancora risposta e spero sia in grado di farlo in seguito alla riunione. Su questa vicenda, che peraltro si innesta in quella molto più grande e complessa del mancato decollo del fascicolo informatico sanitario, una partita da oltre 10 milioni di euro che dopo tre anni ci vede ancora ultimi in Italia – afferma Di Scala – serve la massima chiarezza visto che il dubbio su un possibile spreco di risorse e su un probabile danno erariale è più che legittimo e per questo ho trasmesso l’intera documentazione in mio possesso alla Corte dei Conti” conclude il presidente della Commissione Sburocratizzazione del Consiglio regionale.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.