Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Nocera Superiore: ‘Piano Scuola’, Sindaco Cuofano sbroglia matassa

Inserito da on 23 agosto 2018 – 03:46No Comment

 Il ‘Piano Scuola’ passa con l’ok dei dirigenti scolastici.

La misura, che consiste nella temporanea dislocazione degli alunni della scuola Settembrini oggetto d’intervento programmato di riqualificazione, prevede una logistica ad hoc strutturata per consentire ai bambini dell’Infanzia e della Primaria di frequentare l’anno scolastico senza intoppi o traumi.

Al termine di un lungo incontro tenutosi a Palazzo di Città è giunta la condivisione del Piano: unica assenza registrata, quella della dirigente del II Circolo Didattico.

Il ‘Piano Scuola’, attivo per il periodo necessario all’esecuzione dei lavori, si articola in questo modo: le classi I e le sezioni Infanzia della scuola Settembrini saranno sistemate alla scuola Marco Polo; le classe II e III saranno dislocate al primo piano del Centro Polivalente di via Russo (nelle aule del Centro Minori); le classi IV e V saranno ubicate nella Scuola Media F.Pascoli che ospiterà anche gli uffici di Segreteria e Dirigenza. Le sezioni Primaria ed Infanzia della scuola Marco Polo saranno, invece, temporaneamente ubicate nelle aule disponibili già individuate nel vicino plesso San Giovanni Bosco.

«Ci siamo rimessi alla decisione condivisa in maniera unanime al termine della Conferenza di Servizi del 31 luglio scorso – sottolineano il sindaco Giovanni Maria Cuofano e l’assessore alla Pubblica Istruzione Maria Stefania Riso. Da parte nostra abbiamo sottoposto alle autorità scolastiche anche una soluzione di mediazione(lasciare alla marco polo le primarie). Alla fine si è addivenuti quella  alla proposta ritenuta ottimale dai dirigenti sotto il profilo educativo , didattico ed organizzativo. Mi rammarica molto – conclude il sindaco – aver dovuto registrare l’assenza della dirigente del II Circolo, ovvero uno degli interlocutori che avremmo gradito avere per condividere il Piano».

 I lavori alla scuola Settembrini sono eseguiti grazie ad un finanziamento di 2 milioni di euro, in parte stanziati dal Ministero dell’Istruzione, e consentiranno di riqualificare la palestra e numerosi spazi, oltre a realizzare un tetto giardino che sarà coltivato a custodito dai bambini. L’intervento si occuperà dell’adeguamento antisismico del plesso.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.