Home » Sport

La Salernitana batte con un risultato tennistico il Rezzato e passa il turno in Coppa Italia

Inserito da on 6 agosto 2018 – 00:22No Comment

Roberto Trucillo

La prima gara ufficiale della nuova stagione calcistica della Salernitana, valevole per il secondo turno di Coppa Italia e giocata allo stadio Arechi, contro il Rezzato, squadra dilettantistica ma avversario comunque rispettabile, in considerazione del fatto che nel primo turno aveva eliminato dalla competizione tricolore il Renate, militante in Lega Pro, ha consentito ai tifosi granata di divertirsi in quanto si è conclusa sul risultato di 6-1 a favore della squadra di casa.

Il risultato “tennistico” potrebbe indurre a pensare che per i calciatori allenati da Colantuono la gara sia stata molto facile da affrontare, invece non è così. Il primo tempo del match, infatti, si è chiuso sul risultato di 1-0 per la Salernitana, grazie alla rete messa a segno da Bocalon al 33° su assist di Palumbo, ma, complessivamente, le due squadre si sono equivalse ed annullate a vicenda.

In questa fase, la squadra lombarda ha ben impressionato, denotando un buon gioco di squadra e schemi tattici ben oleati che hanno imbrigliato la manovra dei più forti avversari (tra le due squadre ci sono due categorie di differenza), mettendoli in difficoltà in un paio di circostanze.

La seconda frazione di gioco è iniziata addirittura meglio per il Rezzato che ha spinto sull’acceleratore alla ricerca del pareggio, che ha raggiunto meritatamente al 15° minuto, con un gol realizzato da Bruno lasciato colpevolmente solo da Vitale, dopo aver impensierito il portiere granata Micai in altre due circostanze.

Subito il gol del pareggio, i calciatori della Salernitana si sono svegliati dal torpore palesato fino a quel momento ed hanno dato una brusca accelerata al ritmo di gara riuscendo immediatamente, dopo soli 2 minuti, a realizzare la seconda rete con un colpo di testa imperioso di Vuletich su cross di Casasola.

Da quel momento la gara ha cambiato registro. La Salernitana ha iniziato a giocare con maggiore scioltezza e determinazione mettendo in campo le superiori doti tecniche dei suoi calciatori. Al 23° Bocalon ha messo a segno la sua seconda rete personale su assist di Casasola che dalla fascia destra ha fornito cross a ripetizione.

Anche Palumbo, molto ispirato in cabina di regia, non ha voluto essere da meno rispetto al compagno di reparto, fornendo un altro assist a Volpicelli, al 36°, che l’attaccante non ha sprecato.

La rete su tiro dalla distanza di Odjer al 39° e il gol di Castiglia al 45°, su assist di Rosina, hanno decretato il risultato finale di 6-1 che non lascia adito a dubbi sulle reali forze in campo e sulla consistenza tecnico – tattica della Salernitana.

Positive indicazioni per Colantuono che, per ora, sta insistendo sul modulo tattico 3-5-2. Buono l’esordio di Micai tra i pali. Il portiere ha dato sicurezza al reparto difensivo. Ottimo Palumbo davanti alla difesa. Bocalon ha rispolverato il suo indubbio fiuto del gol. Odjer ha macinato chilometri ed ha realizzato una splendida rete. Casasola ha dominato sulla fascia di competenza.

Alcune distrazioni di troppo in fase difensiva, soprattutto all’inizio del secondo tempo nella zona centrale, hanno probabilmente fatto storcere il muso a Colantuono. Inoltre, per circa un’ora di gioco, fino al 17° della ripresa, la manovra offensiva granata è sembrata lenta e prevedibile, mancando di intensità e velocità di esecuzione.

Bisogna sottolineare che in difesa erano assenti diversi calciatori importanti, Gigliotti, Perticone, Bernardini. Anche a centrocampo l’allenatore granata si è trovato con una certa penuria di esterni. Con la piena disponibilità di tutti i titolari e qualche altro acquisto mirato, questo organico potrà ben figurare nel campionato cadetto.

Nel secondo turno di Coppa Italia la Salernitana dovrà giocare contro la Virtus Entella che ha eliminato il Siena.

Salernitana – Rezzato 6 – 1

Reti: 33′ pt, 23′ st Bocalon (S), 15′ st Bruno (R), 17′ st Vuletich, 36′ st Volpicelli, 39′ st Odjer, 45′ st Castiglia (S).

Salernitana: Micai, Vitale (42′ st Galeotafiore), Mantovani, Odjer, Di Roberto, Vuletich (31′ st Volpicelli), Casasola, Palumbo, Schiavi, Castiglia, Bocalon (24′ st Rosina). All.: S. Colantuono.

A disposizione: Russo, Signorelli, Orlando, Bellomo, Akpa Akpro, Urso, Cicerelli, Granata, Mazzarani.

Rezzato: Zanellati, Carminati, Geroni (32′ st D’Agostino), Ruffini, Coly, Giorgino, Bruno, Caridi, Boschetti, Boldini (22′ st Siniscalchi), Sottovia (18′ st Diogo). All.: M. Gardano.

A disposizione: Borrelli, Panelli, Caruso, Cartella, Paoluzzi, Pedrini.

Arbitro: Aleandro Di Paolo di Avezzano.

Assistenti: Oreste Muto (sez. Torre Annunziata) – Vincenzo Soricaro (sez. Barletta).

IV uomo: Luigi Carella (sez. Bari).

Ammoniti: Palumbo, Bocalon (S).

Angoli: 4 – 2

Recupero: 3′ st.

Spettatori: 4180

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.