Home » • Valle dell'Irno

Fisciano: inaugurazione sportello informativo R.E.I.

Inserito da on 19 giugno 2018 – 05:00No Comment

Si è tenuta questa mattina, presso il Palazzo di Città di Fisciano, l’inaugurazione dello sportello informativo R.E.I. (Reddito d’Inclusione) Un passo in avanti nell’ambito del contrasto alla povertà a Fisciano. È stato infatti inaugurato questa mattina, al Palazzo di Città, il nuovo sportello informativo Rei sul Reddito d’Inclusione. Soddisfazione da parte del sindaco Vincenzo Sessa: “Questo sportello sarà al servizio di tutti i cittadini che vorranno informazioni sul Reddito d’Inclusione e che molto spesso non presentano domanda a causa di carenze informative. Si tratta di un ulteriore passo in avanti di cui siamo orgogliosi, non solo per il nostro Comune ma per tutto il Piano di Zona”. A prendere la parola è stato anche Carmine De Blasio, direttore Consorzio Valle dell’Irno: “Si tratta di uno dei primissimi punti di accesso ReI che vengono aperti in Regione Campania. Il ReI è una grande conquista di civiltà che in Italia è arrivata dal 1 gennaio 2018 contro la povertà, come diritto per le famiglie di poter vivere in condizioni socio-economiche migliori. Questo punto di accesso che inauguriamo oggi a Fisciano è importante perché c’è la necessità di arrivare a tutti i potenziali beneficiari del Reddito d’Inclusione, che sul nostro territorio non mancano”. “Il lavoro che bisognerà fare relativamente all’azione dello sportello è quello di coinvolgere la società civile in questo percorso – afferma Claudio Romano, presidente cooperativa Gea – ed informare i potenziali attori del territorio che possono far sì che questi soggetti escano fuori dal loro stato di indigenza. “ Presente all’evento anche Teresa D’Auria, presidente del Consiglio comunale di Fisciano e delegata ai Servizi Sociali. Tra pochi giorni non sussisteranno più i requisiti familiari necessari per ottenere il ReI, che fino al 30 giugno 2018 può essere concesso solo alle famiglie all’interno delle quali vi è un figlio minore o con disabilità, una donna in attesa o un ultra 55enne disoccupato. A partire dal 1 luglio 2018, infatti, tutti i cittadini che possiedono i requisiti economici (6mila euro di ISEE ed un ISRE non superiore a 3mila euro con patrimoni mobiliari ed immobiliari entro i  termini fissati dal Ministero) potranno effettuare la domanda per ricevere il contributo. Quest’ultimo avrà durata di 18 mesi, a seguito dei quali sarà necessaria una sospensione di 6 mesi prima di presentare una nuova domanda.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.