Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Pontecagnano Faiano: Francesco Pastore e Angelo Mazza, sottoscritto “Contratto per una Città Unita”

Inserito da on 18 giugno 2018 – 03:00No Comment

La sottoscrizione del “Contratto per una Città Unita” sancisce l’apertura di una nuova pagina e una nuova stagione politica per Pontecagnano Faiano.

A ribadirlo, questa mattina, il candidato sindaco Francesco Pastore e Angelo Mazza di Movimento Libero nel corso della conferenza stampa, presso il Cin Cin Bar di piazza Sabbato, per l’ufficializzazione dell’intesa programmatica sancita ieri mattina con l’apparentamento.

In apertura è stata espressa solidarietà da parte dei presenti all’Amministrazione Comunale di Montecorvino Rovella, al Sindaco Martino D’Onofrio e all’intera Comunità per l’attentato che ha colpito, stamani, l’avvocato Giampiero Delli Bovi a cui sono stati rivolti affetto e vicinanza con una forte condanna del gesto.

“E’ arrivato il momento – ha confermato nel suo intervento Angelo Mazza – di unire le forze. Ho dialogato con entrambe le coalizioni per portare avanti il nostro programma. Qualcuno, però, pensava che dovessimo rimanere fermi e votare a suo favore per inerzia. Ma si sbagliava, non funziona così. Abbiamo sciolto le riserve solo dopo aver preso atto della volontà di Ernesto Sica di dimettersi, in caso di elezione, dalla carica di consigliere. Abbiamo scelto Francesco perché, insieme alla coalizione, ha dato priorità alle nostre istanze e al nostro progetto testimoniando grande maturità. Abbiamo sottoscritto un accordo alla luce del sole, senza nasconderci, senza agire sottobanco come ipotizzava sempre qualcuno. Ci siamo assunti la responsabilità della nostra scelta dopo un intenso confronto al nostro interno e con tutte le forze politiche”.

 “A Francesco Pastore – ha aggiunto Angelo Mazza – riconosciamo la voglia di ripartire con una nuova era politica fortemente incentrata su chi vuole veramente vivere la Città, contribuire alla sua crescita, sui giovani. Francesco ha competenza, passione, dialogo ed esperienza amministrativa per rendere possibile tutto questo. E ci accomuna la volontà forte di dare una svolta e difendere l’autonomia di Pontecagnano Faiano. E’ un percorso che avevamo già iniziato con il Laboratorio delle Idee, segnato da tanti momenti importanti, sintesi, forti aperture alla società civile e pure contrapposizioni. E noi qui portiamo anche la nostra esperienza vissuta con chi ha poi deciso, senza motivo, di non candidarsi e fare un passo indietro abbandonando chi gli era stato accanto. Noi, invece, abbiamo scelto di andare avanti con la scelta precisa di difendere la libertà di questo territorio contro chi lo considera terreno di conquista e spartizione di poteri e interessi. Il nostro Contratto unisce e non divide e ci impegneremo per la sua attuazione e il rispetto di tutte le linee di indirizzo”.

“Sono davvero orgoglioso – le parole di Francesco Pastore – di questo straordinario atto di responsabilità. Capisco bene anche gli attacchi di qualcuno perché questo contratto sancisce la vittoria della nostra squadra e ovviamente, non va giù agli avversari. Non va giù a chi si appassiona di politica solo in campagna elettorale e si fa vedere in giro per trenta giorni ogni cinque anni. A chi non ha alcuna competenza. A chi vanta un cambiamento più volte smentito dai fatti. A chi pensa che questa Città sia terra di conquista e spartizione di potere. A chi da fuori vuole decidere per noi. A chi vuole eleggere un commissario politico e non un sindaco. A chi diceva che non si può cambiare potere con potere e ha poi cambiato idea. Da chi prima si mette in testa di guidare i ragazzi e poi li abbandona, li delude e addirittura li critica. Noi siamo uniti perché questa Città va liberata da chi ci vuole divisi e non ha alcun rispetto verso le persone”.

“La scelta di Angelo e di Movimento Libero – ha proseguito Francesco Pastore – è stata di certo non facile e lo sappiamo bene. Hanno discusso molto prima di assumere una decisione così importante e il confronto con tutte le forze politiche è stato lungo e intenso. Funziona così quando si dà priorità ai programmi, alle idee e non ad altro. Questa intesa nasce da una proposta vera, diversa, ma convergente sui punti fondamentali per lo sviluppo della Città. L’abbiamo sancita pubblicamente, nelle sedi deputate e davanti al segretario comunale perché una nuova fase politica parte dal rispetto delle regole. Sono altri a fare accordi nelle stanze chiuse. Sono altri a volere appoggi sottobanco. Mi preme, ancora, una volta ringraziare tutta le forze della mia coalizione che, con grande maturità, hanno saputo superare i personalismi per far prevalere il bene comune. Ringrazio, soprattutto, chi ha fatto un passo indietro pur di far vincere il nostro progetto. E voglio, ancora una volta, evidenziare il gesto di responsabilità di Ernesto Sica che rinuncerà a sedersi in Consiglio per consentire la formazione di un nuovo governo e una nuova stagione politica. Andiamo avanti, più forti di prima, respingendo ogni tentativo di aggressione e annessione politica e culturale e da lunedì prossimo siamo pronti a governare con una programma serio, forte, stabile, duraturo. Basta a chi urla e a chi denigra soltanto senza proporre nulla. Facciamo capire alle persone che c’è in gioco il futuro di Pontecagnano Faiano. Non possiamo correre il rischio di divenire una succursale. Noi ci siamo sempre stati, con e senza incarichi politici. Noi ci siamo e ci saremo sempre per la nostra amata Città”.

 Il “Contratto per una Città Unita” ha trovato larga intesa su punti fondamentali. La condivisione di idee progettuali permette, infatti, di delineare e rafforzare la Pontecagnano Faiano di domani come una Città che deve essere prioritariamente vivibile, sicura, a misura di cittadino, trasparente, attrattiva, verde e attenta alla tutela ambientale, allo sviluppo della fascia costiera e di tutte le aree centrali e periferiche, alle opportunità di sviluppo e di crescita occupazionale, sana, vicina alle attività produttive, al mondo del commercio, al settore agroalimentare, ai giovani, alle associazioni, allo sport, a chi vive disagi. Una Città che guardi realmente al presente per costruire un grande futuro.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.